Allerta Meteo, ciclone in arrivo sull’Italia: MAPPE e previsioni dell’aeronautica militare

/
MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia fino a venerdì 27 febbraio

5Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: l’Italia e’ interessata in quota da correnti meridionali, instabili, in ulteriore intensificazione e che determineranno una vasta e profonda area depressionaria che produrra’ diffuse condizioni di instabilita’ e venti forti su buona parte del Paese. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNordmolto nuvoloso o coperto su tutte le regioni, con precipitazioni associate che saranno piu’ diffuse e frequenti sul settore centro-occidentale e con fenomeni anche intensi su Lombardia, Piemonte e Liguria, anche temporaleschi e di forte intensita’ su quest’ultima; nevicate diffuse sul settore alpino e prealpino e quota neve fino a livelli collinari su Trentino-Alto Adige, Piemonte, Liguria settentrionale e settore occidentale dell’Emilia-Romagna, con possibili nevicate anche in pianura, dalla sera e nella notte, sul Piemonte occidentale e meridionale. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa su tutte le regioni con precipitazioni sparse su Toscana, Sardegna, Umbria e Lazio e con temporali anche intensi dal tardo pomeriggio su Toscana meridionale e Lazio: precipitazioni inizialmente assenti o solo occasionali su Marche ed Abruzzo ma che diverranno isolate o sparse dal tardo pomeriggio/sera ad iniziare da ovest. Temporanea cessazione dei fenomeni dalla sera e durante la notte sulla Sardegna orientale. Quota neve ben oltre 1000 metri, localmente intorno 800-1000 metri sulla Toscana settentrionale. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare ma inizialmente senza fenomeni associati su Molise, Puglia e Basilicata ma in peggioramento con precipitazioni dalla sera e che su Puglia e Basilicata potranno anche risultare intense ed a carattere temporalesco durante la notte; molto nuvoloso o coperto sul resto del sud con precipitazioni isolate ma in rapido peggioramento con fenomeni sempre piu’ estesi, anche temporaleschi e di forte intensita’ dal tardo pomeriggio/sera. Temperature: massime in calo su Lombardia, Piemonte, Trentino-Alto Adige ed in misura minore su Sardegna, Toscana, Lazio, in lieve aumento su Sicilia, Calabria e Puglia; minime in calo su Liguria e basso Piemonte, in aumento anche deciso al sud, sulle centrali peninsulari e sulle regioni di nord-est, stazionarie sul resto d’Italia o in lieve aumento sulla Lombardia. Venti: moderati o forti meridionali sulla Liguria, al sud e sulle centrali peninsulari, con ulteriori rinforzi ed in intensificazione al sud; moderati meridionali sulla Sardegna in rotazione dai quadranti settentrionali; deboli o moderati orientali sul resto del nord, con locali rinforzi specie sulle regioni dell’alto Adriatico. Mari: tutti mossi o molto mossi, con moto ondoso in aumento fino a molto agitato su Ionio e basso Adriatico e localmente sul settore est dello stretto di Sicilia, fino ad agitato il restante settore dello stretto di Sicilia, il settore est del Tirreno e, tra notte e primo mattino, il mare di Sardegna al largo.

6Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: al mattino copertura pressocche’ totale su tutti i settori con precipitazioni sparse, localmente diffuse sulla Liguria di levante, Lombardia occidentale, Emilia, zone di confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia; i fenomeni potranno risultare ancora nevosi sui rilievi sia alpini che appenninici centro-occidentali con quota neve intorno ai 4-500 metri in abbassamento fino alle zone pianeggianti del Piemonte occidentale e meridionale. Durante la seconda parte della giornata, aperture via via sempre piu’ ampie a cominciare dai settori di nord-ovest in estensione seppur parziale a quelli centro-orientali dove invece, il cielo rimarra’ ancora irregolarmente nuvoloso con deboli piogge che insisteranno ancora sulla Romagna, sul Veneto e sul Friuli con attenuazione dei fenomeni solo in tarda serata. Dopo il tramonto formazione di foschie dense e localmente banchi di nebbie sulle zone di pianura centro-occidentali; Centro e Sardegna: sulla Sardegna copertura irregolare con piogge sparse e comunque dal cumulato non elevato durante la prima parte della giornata in particolare sul settore settentrionale e occidentale, dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni e nuvolosita’ in calo; sulle regioni tirreniche cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio temporalesco in particolare sul Lazio, dalla sera fenomeni in calo con parziali aperture tranne su basso Lazio, dove insisteranno ancora delle piogge; sulle regioni interne e adriatiche nuvolosita’ compatta con piogge sparse localmente diffuse durante le ore centrali della giornata, nel pomeriggio i fenomeni potranno assumere carattere temporalesco lungo le zone costiere e sull’Abruzzo, in serata attenuazione dei fenomeni; fenomeni ancora nevosi sui rilievi appenninici al mattino a quote superiori ai 9-1000 metri. Sud e Sicilia: sulle regioni tirreniche peninsulari coperto con precipitazioni anche temporalesche fino al tardo pomeriggio, i fenomeni risulteranno localmente forti sulla Campania, sulla Sicilia e sulla Calabria centro-meridionale. In serata attenuazione dei fenomeni sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale mentre insisteranno sulle rimanenti zone; sulle regioni adriatiche piogge sparse al mattino con temporaneo aumento dell’intensita’ dei fenomeni nel pomeriggio e inizio del termine degli stessi dalla prima serata tranne su Puglia salentina, con nuvolosita’ che tendera’ a diminuire a cominciare dai settori piu’ settentrionali; sulle regioni ioniche le precipitazioni assumeranno carattere temporalesco dalla tarda mattinata. Temperature: minime in lieve calo su zone interne di Piemonte e Lombardia, stazionarie su Sardegna, in aumento anche significativo sul resto del Paese, in particolare sulle regioni centro-meridionali, sulla Sicilia, e sui settori di nord-est; massime in aumento al nord in particolare sui settori occidentali, sulle regioni centro-meridionali e sulle isole maggiori seppur in modo piu’ lieve, in calo su Marche e su Romagna, generalmente stazionarie altrove. Venti: scirocco fino a burrasca su regioni peninsulari meridionali e sulla Sicilia con diminuzione dell’intensita’ in serata a cominciare dai settori piu’ occidentali dove la ventilazione comincera’ a ruotare da nord-ovest e a rimanere moderata; maestrale moderato sulla Sardegna con temporanei rinforzi lungo il suo settore occidentale dalla sera; deboli localmente moderati settentrionali al nord e sulla Toscana con rinforzi sulla Liguria e coste dell’alto Adriatico da grecale. Mari: agitati localmente molto agitati il medio-basso Adriatico, lo Ionio e il mar di Sardegna; molto mossi temporaneamente agitati il mar ligure e il Tirreno; molto mosso l’alto Adriatico.

9Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. LUNEDI’ 23 FEBBRAIO Nordal mattino cielo sereno su gran parte delle regioni, con riduzione della visibilita’ per foschie dense e locali banchi di nebbia lungo le zone pianeggianti, durante la tarda mattinata aumento della copertura nuvolosa a cominciare dai settori occidentali, in estensione pomeridiana al resto del nord e prime piogge in serata sul triveneto; piu’ nubi inizialmente sull’Emilia Romagna con residue piogge al mattino su zone costiere romagnole, temporanei rasserenamenti durante le ore centrali in attesa di un nuovo aumento della copertura dalla sera ma, senza fenomeni significativi. Centro e Sardegna: nuvoloso sull’isola con deboli precipitazioni mattutine lungo le zone costiere, piogge che in serata si potranno avere di nuovo, seppur di debole intensita’ lungo il settore settentrionale e nelle zone interne; sulle regioni centrali inizialmente molto nuvoloso o coperto con piogge che si presenteranno localmente moderate e a carattere di rovescio temporalesco su Marche e Lazio, con quest’ultima regione interessata dai fenomeni anche durante la seconda parte della giornata in particolare lungo il suo versante meridionale, allorquando sul resto delle regioni si avra’ un’attenuazione generale dei fenomeni con diminuzione della nuvolosita’. Sud e Sicilia: coperto con rovesci e temporali sparse sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia con attenuazione dei fenomeni convettivi durante il pomeriggio e copertura nuvolosa in temporanea attenuazione, con piogge ancora presenti in serata seppur di debole intensita’; sulle regioni adriatiche e ioniche qualche rovescio al mattino in particolare su Salento con piogge deboli sul resto dei settori e con attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio tranne sulla Puglia, dove le piogge insisteranno ancora fino a sera. Temperature: minime in lieve calo su Sicilia, in leggero aumento su Liguria, Emilia e triveneto, stazionarie altrove; massime in aumento al centro-nord, in lieve calo sui settori alpini e prealpini, stazionarie sul resto del Paese. Venti: maestrale moderato sulla Sardegna, con temporanei rinforzi diurni lungo i settori occidentali dell’isola; deboli settentrionali al centro-nord con temporanei rinforzi al mattino su golfo ligure, coste delle Marche e Toscana; deboli meridionali al sud con residui rinforzi di scirocco sulla Puglia ionica, dal pomeriggio rotazione dei venti da nord-ovest a cominciare dalle regioni occidentali. Mari: molto mosso l’Adriatico e il mar ligure con moto ondoso in calo dal pomeriggio; mosso il Tirreno con moto ondoso in aumento a cominciare dal versante settentrionale dalla sera; agitati localmente molto agitati il mare e il canale di Sardegna, lo Ionio e il canale d’Otranto con moto ondoso in progressivo calo durante la seconda parte della giornata; molto mosso il canale di Sicilia.

15MARTEDI’ 24: maltempo che torna a farsi sentire al nord in particolare sui settori centro-orientali e successivamente sulle regioni centrali e meridionali dove insistera’ maggiormente con rovesci anche temporaleschi durante la seconda parte della giornata. Ventilazione che torna a proporsi da nord-ovest sulle regioni tirreniche e sulle isole maggiori mentre risultera’ prevalentemente settentrionale sul resto del Paese. Moto ondoso in aumento a cominciare dai bacini occidentali che in serata risulteranno agitati. MERCOLEDI’ 25: stabile al nord, piu’ perturbato ancora al centro-sud con fenomeni che tenderanno ad attenuarsi soltanto in serata; ventilazione ancora occidentale, piu’ intensa sui settori centro-occidentali. Ventilazione occidentale moderata sulle regioni di ponente, in rotazione da meridione su quelle di levante. Agitati i bacini occidentali, molto mossi quelli orientali con moto ondoso in calo dalla sera. GIOVEDI’ 26VENERDI’ 27: giovedi’ stabile al nord con nebbie lungo le zone pianeggianti; inizialmente parzialmente nuvoloso al centro-sud ma con progressivo aumento della copertura nuvolosa e precipitazioni anche temporalesche nel pomeriggio sulle regioni ioniche e su quelle del basso Tirreno in serata. Ventilazione moderata da settentrionale con temporanei rinforzi sulle regioni centro-settentrionali, moderati sud-orientali sulle regioni ioniche. molto mossi localmente agitati i bacini occidentali, mossi o molto mossi quelli orientali. Venerdi’ maltempo al sud e sulle regioni adriatiche centro-meridionali, piu’ stabile al nord con venti di foehn.