Allerta Meteo: ecco il ciclone che porta la “bomba” di neve sull’Italia, inizia la grande nevicata [MAPPE-LIVE]

/
MeteoWeb

Allerta Meteo: il ciclone che porta la “bomba” di neve sull’Italia è già arrivato nel Mediterraneo. Italia nella burrasca per tutta la settimana e non solo…

allerta meteo ciclone Sta iniziando in queste ore la grande nevicata che fino a venerdì 6 febbraio determinerà una vera e propria “bomba bianca” in molte località italiane: l’allerta meteo è scattata da stamattina, con l’arrivo del nuovo ciclone nel Mediterraneo occidentale proveniente dalla Valle del Rodano. Il ciclone, attualmente, si trova a ridosso delle isole Baleari ed è profondo 995hPa, come possiamo osservare nella mappe bariche in tempo reale. Questa situazione sta provocando i primi forti temporali nel Mediterraneo occidentale, tra Algeria e Sardegna, che nelle prossime ore impatteranno con violenza già dalla mattinata sulla Sardegna sud/occidentale con nubifragi e grandinate.

Nevica a Varese
Nevica a Varese

Il maltempo sta già interessando varie aree del centro/nord: a Perugia piove con appena +2°C, a Roma e Pisa con +5°C, a Firenze il cielo è coperto con +4°C, a Viterbo con +3°C. Le prime nevicate stanno interessando Liguria e basso Piemonte. Sottili imbiancate anche tra Piemonte e Lombardia, con neve a Milano, Novara e Varese.

Come possiamo osservare nelle mappe a corredo dell’articolo, oggi il maltempo si estenderà rapidamente dalla Sardegna a tutte le Regioni centrali tirreniche, con forti nevicate soprattutto nel pomeriggio sui rilievi appenninici e in modo particolare tra le zone interne di Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche, con accumuli importanti. Neve anche più a sud, tra Campania, Basilicata e Pollino, oltre che in Sardegna e al nord/ovest tra Piemonte, Liguria ed appennino tosco/emiliano.

4 sera
Il ciclone sull’Italia e il richiamo caldo al Sud, mappa per la serata di domani mercoledì 4 febbraio

Al centro/sud tra oggi pomeriggio e domani si alzeranno forti venti di libeccio che provocheranno violente mareggiate soprattutto sulle coste di Lazio e Campania; nelle zone joniche e meridionali tra Calabria, Puglia e Sicilia non mancheranno ampie schiarite e le temperature saranno in netto e rapido aumento. Tra domani, mercoledì 4 febbraio, e dopodomani, giovedì 5, il Sud sarà investito da un richiamo caldo pre-frontale proveniente dal deserto del Sahara con temperature che giovedì mattina potranno aumentare fino ad oltre +20°C in alcune aree di Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Intanto tra oggi e domani il primo peggioramento al centro/nord è solo l’antipasto della grande nevicata di giovedì 5 e venerdì 6, quando la pianura Padana potrebbe essere sommersa da accumuli eccezionali, fino ad oltre 40cm in Emilia Romagna e Piemonte e fino a 30cm tra Lombardia e Veneto. Tra giovedì pomeriggio e venerdì 6 il fronte freddo arriverà anche al Sud con temperature in picchiata, forti temporali, grandinate, trombe d’aria per contrasti termici e nevicate anche abbondanti fino a quote medio/basse (intorno agli 800-900 metri) specie tra Campania e Calabria in attesa della nuova bordata gelida di lunedì 9 e domenica 10 febbraio, con freddo eccezionale e neve fin sulle coste dell’estremo Sud. Ma di tutto questo parleremo a breve nei prossimi aggiornamenti del MeteoNotiziario di MeteoWeb. Intanto per seguire la situazione in diretta consigliamo le pagine del nowcasting di MeteoWeb: