Allerta Meteo, burrasca e neve a bassa quota: MAPPE e previsioni dell’aeronautica militare per oggi e domani

/
MeteoWeb

Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di oggi e domani

1Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: una persistente area depressionaria interessa il Mediterraneo centro occidentale; un nuovo sistema nuvoloso interessa gran parte della Penisola associato ad intense correnti dai quadranti meridionali al centro sud con una spiccata instabilita’ sui settori tirrenici e ad una ventilazione orientale piu’ fresca al nord causa di neve anche a bassa quota. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse e persistenti; nevicate a quote pianeggianti su Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte, Lombardia e triveneto, con particolare riferimento al Piemonte, all’Emilia e localmente alla Lombardia, dove gli accumuli risulteranno eccezionalmente abbondanti. Nevicate a quote collinari sulla Romagna e quota neve in risalita su Veneto e Friuli Venezia Giulia nel corso della seconda parte della giornata. Neve2Centro e Sardegna: molte nubi con pioggia persistente sulle regioni centrali e sulla Sardegna, con rovesci e temporali anche intensi sull’isola, su Toscana e Lazio; fenomeni diffusi e intensi anche su Umbria e zone interne dell’Abruzzo. Quota della neve sui 5-600 metri in Appennino settentrionale e 7-800 metri su quello centrale. Sud e Sicilia: nuovo rapido peggioramento con nubi compatte che porteranno nel corso della mattinata rovesci e temporali sparsi sulla Campania, sulla Sicilia occidentale e sulle coste e immediato entroterra di Calabria e Basilicata tirreniche. Nubi e piogge che, dal pomeriggio, si estenderanno a tutto il meridione, assumendo la forma di temporale anche sulla Puglia. Neve sull’Appennino meridionale e sui rilievi siciliani attesa a partire dai 1200 metri ma con quota neve in diminuzione nella seconda parte della giornata fino a 800 metri. Temperature: massime in generale diminuzione sui settori pianeggianti e prealpini del nord, sulle regioni tirreniche del centro e sulle due isole maggiori; in leggero aumento sul settore alpino centrale e sulle regioni ioniche; stazionarie altrove. Venti: burrasca forte, localmente molto forte dapprima da sud ovest e poi di maestrale sulla Sardegna; venti nord orientali di burrasca, localmente di burrasca forte su Liguria, Emilia Romagna, coste venete e friulane e Toscana settentrionale con mareggiate lungo le coste esposte; venti fino a burrasca dai quadranti meridionali su Toscana meridionale, Lazio, Campania, Sicilia, Basilicata, in estensione alla Puglia con mareggiate lungo le coste esposte; piu’ attenuata infine la ventilazione sul resto del nord, con direzione di provenienza comunque settentrionale. Mari: da grossi a localmente molto grossi il mare e il canale di Sardegna; molto agitato o grosso il Tirreno centro-meridionale settore ovest e lo stretto di Sicilia; agitati o molto agitati l’Adriatico e lo Ionio settentrionale; molto mossi localmente agitati i rimanenti mari.

3Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani. Nord: maltempo su tutto il settentrione, con cielo in prevalenza coperto e precipitazioni diffuse. Neve persistente con accumuli ancora abbondanti sulla fascia pedemontana dell’Appennino emiliano e sulla pianura ad esso prospiciente, sul basso Piemonte e sull’oltrepo pavese; neve o pioggia mista a neve sul resto della pianura lombardo-veneta e neve infine a partire da quote di collina su tutto il settore alpino. Pur nel contesto di una generale attenuazione delle precipitazioni per le ore pomeridiane, i fenomeni tenderanno a persistere a ridosso delle Alpi occidentali, dell’Appennino settentrionale e della fascia pedemontana del Veneto e del Trentino Alto Adige. Centro e Sardegna: nuvolosita’ in genere abbondante, sia sulla Sardegna che su tutto il centro peninsulare, pur con qualche schiarita in arrivo per meta’ giornata sulla Toscana e sull’Umbria occidentale. Pioggia persistente, localmente anche nella forma di temporale sulle Marche e, dalla tarda mattina, anche sull’Abruzzo. Precipitazioni nella forma Neve4prevalente di rovescio o temporale sull’isola, specie settore occidentale, e sul Lazio, con particolare riferimento al settore meridionale della regione. Piu’ isolate e deboli le piogge sulla Toscana e sull’Umbria. Neve sull’Appennino toscano al confine con Emilia Romagna e Marche a quote superiori a 6-800 metri e sul quello abruzzese oltre gli 800-1000 metri. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto su gran parte del meridione, salvo parziali schiarite nella prima parte della giornata sulla Sicilia orientale e sulla Calabria ionica. Piogge diffuse e temporali anche intensi su Campania, Basilicata tirrenica, Calabria tirrenica e Sicilia occidentale. precipitazioni diffuse ma piu’ attenuate sul Molise e sull’entroterra della Basilicata. Sulla Puglia, dopo un inizio di giornata caratterizzato da temporali in area salentina e rovesci sul Gargano, la giornata trascorrera’ con nubi diffuse ma piu’ bassa probabilita’ di pioggia. Neve intorno ai 1000-1200 metri di quota sulle montagne dell’Appennino meridionale. Temperature: minime in aumento sulle zone alpine e sulla Sardegna, stazionarie in Pianura Padana e in diminuzione sul resto del Paese; massime in decisa diminuzione al sud, Sicilia compresa, e in prevalenza stazionarie sul resto del territorio. Venti: burrasca di maestrale sulla Sardegna; tramontana forte sulla Liguria e grecale forte su Emilia Romagna, Toscana, basso Veneto, coste del Friuli Venezia Giulia e delle Marche, con ventilazione invece piu’ attenuata sul resto del nord e delle centrali tirreniche; libeccio forte o di burrasca sulla Sicilia e sulle regioni del basso Tirreno e dell’area ionica. Mari: mareggiata da sudovest con mare grosso sul basso Tirreno e da maestrale con mare molto agitato sul mar di Sardegna, sul canale di Sardegna e sullo stretto di Sicilia; molto mossi o agitati tutti gli altri mari.