Alluvione in Campania, protezione civile ancora al lavoro nel salernitano

MeteoWeb

La macchina del preallarme predisposta dalla Giunta Regionale, la sensibilità dei sindaci e l’azione dei volontari ha permesso di non avere vittime, ma l’Assessore della Protezione Civile della regione Campania avverte” e’ necessario proseguire la vigilanza sul territorio”

esondazioneSi lavora ancora a Capaccio con le idrovore e le motopompe per liberare abitazioni e locali dall’acqua e dal fango che li ha invasi dopo l’esondazione del fiume Sele”. Lo ha sottolineato l’assessore alla Protezione civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza. Sono oltre 150, tra volontari, tecnici e funzionari gli uomini che la protezione civile ha impegnato per prestare soccorso alle popolazioni. “Al momento – ha affermato Cosenza – sul posto si trovano 42 volontari delle associazioni coinvolte. La situazione, lentamente, va migliorando anche se per oggi sono ancora possibili locali precipitazioni residue: il livello del corso d’acqua sta scendendo e cio’ sta permettendo l’uso delle idrovore”. Il sistema di allertamento del Centro funzionale della Regione Campania e la Sala operativa h24 della protezione civile regionale hanno perfettamente funzionato. La macchina del preallarme predisposta dalla Giunta regionale, la sensibilita’ dei sindaci e dell’intero sistema del volontariato, hanno consentito di non avere vittime, nonostante l’eccezionalita’ dell’evento. “Anche se il maltempo oggi e domani dara’ una tregua, e’ necessario – ha concluso l’assessore – proseguire la vigilanza sul territorio per gli eventuali dissesti e dilavamenti che potrebbero derivare proprio dal deflusso delle acque sui versanti e negli alvei invasi dall’acqua. In particolare, gli effetti delle precipitazioni al suolo dipendono dalla tenuta del materiale piroclastico e argilloso sui pendii e dalla resistenza degli argini dei fiumi. La Sala operativa di Protezione civile e il Centro Funzionale proseguono il monitoraggio dei fenomeni”. L’assessore Cosenza e’ in contatto con il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, con il presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora e con l’assessore regionale all’Agricoltura Daniela Nugnes per i danni all’agricoltura. In settimana si terra’ una riunione a Salerno per fare il punto sui danni agli argini, alle strade e all’agricoltura.