Animali: nasce a Genova il centro diagnosi per mammiferi spiaggiati

MeteoWeb

Per monitorare meglio il fenomeno è stato istituito a Genova un nuovo centro nazionale di diagnosi

LaPresse
LaPresse

Aumentano gli spiaggiamenti di mammiferi marini: sono infatti 164 casi segnalati nel 2014 sulle coste italiane. Per monitorare meglio il fenomeno e’ stato istituito a Genova un nuovo centro nazionale di diagnosi. Creato dal ministero della salute, il Centro di Referenza nazionale per le indagine diagnostiche sui mammiferi marini spiaggiati (C.Re.Ma.) sara’ operativo presso la sede genovese dell’Istituto zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta con un presidio territoriale ad Imperia e attivita’ diagnostiche a Torino. “Rappresentera’ un punto di riferimento nazionale – ha detto Silvio Borrello del Ministero della salute durante la presentazione che si e’ svolta al Museo di storia naturale a Genova – per tutti i 10 istituti zooprofilattici che lavorano in questo settore”. “Il centro – ha spiegato Maria Caramelli, direttore generale dell’ Istituto zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’ Aosta – fornira’ assistenza tecnico-scientifica al ministero della salute e coordinera’ le attivita’ diagnostiche post mortem degli istituti zooprofilattici italiani sui cetacei spiaggiati, attraverso la standardizzazione delle metodiche e dei protocolli, e formando gli operatori sanitari coinvolti negli interventi”.