“Bomba” di neve a Reggio Emilia: via alla rimozione dei cumuli in 17 punti della città

MeteoWeb

reggio emiliaDomani Reggio Emilia presenta il conto della neve alla Regione. Domani infatti si terra’ l’incontro fra l’amministrazione comunale di Reggio Emilia e una delegazione di viale Aldo Moro, guidata dall’Assessore alla difesa del suolo e Paola Gazzolo, per fare il punto sui danni patiti dal patrimonio pubblico di Reggio, che una prima parziale stima ha gia’ calcolato in 3.845.000 euro. Cifra, peraltro, destinata ad aumentare. Inoltre, si chiedera’ ai tecnici della Regione di esplicitare le modalita’ per poter richiedere rimborsi. Nel frattempo il Comune di Reggio ha disposto un piano straordinario di prelievo e sgombero dei cumuli nevosi in 17 punti nevralgici della citta’, coincidenti con luoghi nelle vicinanze delle scuole , punti di passaggio ciclopedonale ad alta intensita’ e parcheggi scambiatori. Il piano verra’ completato dai mezzi Iren entro le prossime 48 ore. In queste giornate, contraddistinte da temperature basse e gelate nella notte, i mezzi dedicati alla pulizia delle strade hanno distribuito oltre 600 tonnellate di sale nelle vie a grande scorrimento, nelle frazioni e nei parcheggi. Il Piano neve vede impegnati 125 spazzaneve, tra camion e pick up spargisale, 36 bobcat addetti a marciapiedi e piste ciclabili, 46 operatori manuali, 12 tecnici di Iren per il coordinamento delle operazioni. Inoltre, nei giorni delle nevicate e dei maggiori disagi, le telefonate al centralino dell’amministrazione sono state 4.730 e i contatti all’Urp 1.320. Moltissime le richieste di aiuto per il blackout, anche se al momento le segnalazioni ancora aperte su questo fronte sono rimaste due. Sono in corso i sopralluoghi nei parchi per quantificare l’entita’ dei danni agli alberi e per organizzare potature e sgombero di rami e piante, operazione che richiedera’ peraltro alcune settimane.