Clima: un mini-robot siluro per studiare l’Artico

MeteoWeb

Si tratta di un robot a forma di siluro, in formato ‘mini’, di colore giallo, con delle tozze ali che spuntano di lato

arctic_sea_ice_april_650x3662Un ‘mini’ siluro per studiare l’Oceano artico e aiutare i ricercatori a capire quanto e’ veloce lo scioglimento dei ghiacci. E’ uno dei progetti finanziati dalla Marina americana e presentato a Washington nel corso di un evento dedicato alla scienza e alle tecnologie navali del futuro. Si tratta di un robot a forma di siluro, in formato ‘mini’, di colore giallo, con delle tozze ali che spuntano di lato. ”Assomiglia un po’ a una banana”, spiega Martin Jeffries, uno dei ricercatori dell’Office for Naval Research, l’agenzia che ha sponsorizzato il progetto. Piu’ precisamente il robot e’ un ”seaglider”, dispositivo in grado di ‘navigare’ le correnti oceaniche per un anno. In pratica si ‘tuffa’ e riemerge raccogliendo dati e trasmettendoli in tempo reale. Sul sito del progetto si legge che questi robot sono in grado di realizzare le misurazioni oceanografiche tradizionalmente fatte da navi o altri strumenti ormeggiati, ma a costi inferiori. La scorsa estate la Marina Usa ha finanziato un grosso studio che ha utilizzato parecchi esemplari di questo robot, insieme a boe e ad altri tipi di sonde, per monitorare lo scioglimento di una fetta di calotta artica. ”Si e’ trattato del maggiore esperimento di sempre in questo settore – spiega Jeffries a Npr -. Non era mai stato fatto nulla di simile nell’Oceano artico”. Per decenni la stessa Marina ha utilizzato sottomarini al di sotto dei ghiacci ma non si era interessata a cio’ che accadeva in superficie. Poi la prospettiva e’ cambiata con gli studi sullo scioglimento della calotta polare.