Emergenza neve in Emilia Romagna, a Monte San Pietro ancora 30 famiglie senza luce

MeteoWeb
LaPresse/Stefano De Grandis
LaPresse/Stefano De Grandis

Bisogna intervenire in fretta per riportare la normalita’ nel Comune di Monte San Pietro dove, in via Malvezzo, una trentina di famiglie continuano a restare isolate senza corrente elettrica“. Lo chiede Daniele Marchetti, consigliere regionale dell’Emilia-Romagna della Lega Nord. L’esponente del Carroccio denuncia che “nonostante tra i bloccati vi siano una donna in stato interessante e diversi anziani, la strada e’ impraticabile e senza energia elettrica, mentre il numero di telefono messo a disposizione da Enel continua a rinviare con un messaggio registrato l’orario per il ripristino della fornitura elettrica“. Marchetti ne ha anche per il sindaco, che “si e’ limitato a scrivere un post su Facebook: forse sperava che qualche residente senza corrente elettrica riuscisse a leggerlo? O il Comune di Monte San Pietro intende obbligare i residenti a registrarsi su Facebook e a monitorare il social in attesa di urgenti comunicati della giunta?“. Secondo il consigliere leghista l’atteggiamento del Comune e’ intollerabile, perche’ “un’istituzione non si puo’ permettere di agire in questa maniera dimostrando il piu’ totale disinteresse nei confronti dei propri cittadini“. Anziche’ pubblicare post su Facebook, prosegue Marchetti, “il sindaco si rimbocchi le maniche e inizi ad accertare e sanzionare le responsabilita’ garantendo i risarcimenti dovuti, perche’ non possiamo accettare che a cinque giorni dalla nevicata ci siano ancora situazioni di questo genere con persone completamente tagliate fuori dal mondo“. L’esponente leghista conclude ribadendo che il suo partito portera’ avanti “con fermezza la richiesta fatta alla Regione per avviare una class action contro Enel” e valutera’ “se ci sono gli estremi per presentare una denuncia per interruzione di pubblico servizio”.