Influenza: arriva la “svizzera” e i casi potrebbero aumentare

MeteoWeb

Questa variante svizzera è un’influenza identica alle altre con dolori e febbre elevata. La sua peculiarità è una maggiore capacità di diffondersi

INFLUENZAUna variante del virus H3N2, ribattezzata influenza ‘svizzera’, potrebbe allungare la stagione e mettere a letto gli italiani anche a marzo. “Doveva essere una stagione tranquilla e invece si è rivelata medio-alta per numero di casi, già 4,5 milioni, e complessa. Se è stato prevalente il virus H1N1, lo stesso della pandemia del 2009, ha preso quota in queste ultime settimane l’H3N2 con una nuova variante, che potrebbe far allungare la stagione anche per tutto marzo e rendere un po’ meno efficace il vaccino”. Lo spiega all’Adnkronos Salute Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano. “Questa variante svizzera è un’influenza identica alle altre – precisa Pregliasco – con dolori e febbre elevata. La sua peculiarità è una maggiore capacità di diffondersi. Successe anche nel 2004-2005, quando a marzo ci fu una nuova ondata di casi. L’importante è fare un’automedicazione responsabile e alimentarsi in maniera corretta con cibi (frutta e verdura) ricchi di vitamine (in particolare la C e la E) e sali minerali (come rame, zinco e selenio)”.