Israele, Giordania e Libano sotto fitte nevicate [FOTO]

  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/
MeteoWeb

Fenomeno rarissimo, la neve è caduta anche sul deserto del Negev, nel Sud di Israele

LaPresse/XinHua
LaPresse/XinHua

Israele, la Giordania e il Libano si sono svegliati sotto la neve e con delle temperature glaciali, condizioni meteorologiche insolite che hanno spinto le autorità a chiudere strade e scuole e a consigliare alla popolazione di non uscire di casa.
“Sta nevicando abbondantemente a Gerusalemme dove sono già caduti circa 25 centimetri di neve e continuerà a nevicare per tutta la giornata”, ha annunciato il Servizio meteo israeliano.
Le scuole sono state chiuse per oggi e anche le due principali autostrade che portano a Gerusalemme – che salgono fino 795 metri – nei due sensi di circolazione per alcune ore, secondo la polizia. Prima della loro riapertura verso mezzogiorno, solo alcune macchine si erano avventurate sulle strade scivolse ad eccezione dei veicoli d’emergenza o delle 4×4. L’esercito ha deciso di mettere a disposizione dei veicoli muniti di catene per aiutare la popolazione civile. Fenomeno rarissimo, la neve è caduta anche sul deserto del Negev, nel Sud di Israele. La neve ha anche ricoperto una gran parte della Cisgiordnia, spingendo le autorità palestinesi a consigliare alla popolazione di non mettersi in macchina né di avventurarsi all’esterno se non in caso di assoluta necessità. Nel dicembre 2013, la regione aveva registrato le più abbondanti nevicate degli ultimi decenni. Nel 1920, un metro di neve era caduto su Gerusalemme e bloccato delle strade in Israele e in Cisgiordania.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

In Giordania, Paese vicino, la maggior parte delle autostrade sono state bloccate, anche nella capitale Amman. Anche qui le autorità hanno invitato la popolazione a rimanere rintanata in casa. Secondo le previsioni, la neve continuerà a cadere fino a domani notte con temperature intorno allo zero.
In Libano, decine di scuole in tutto il Paese hanno chiuso i battenti e le autorità hanno bloccato diverse strade di montagna.
“Questa stagione è abbastanza insolita ma non senza precedenti”, ha dichiarato Wissam Abu Hashfeh, del Servizio meteo del Libano.
“Ci sono state delle forti grandinate a Beirut e la neve è caduta a 200 metri di altitudine”, ha aggiunto.