Maltempo, blackout nel Bolognese: problemi per i rifornimenti ai generatori

MeteoWeb

A Ziribega per esempio, località del comune di Valsamoggia, si à spento il generatore che alimentava 120 utenze

blackoutContinuano ancora i problemi nel Bolognese per le utenze rimaste ancora al buio dopo il blackout provocato dal maltempo perche’ i generatori installati per alimentare le linee in bassa tensione non ancora riparate devono essere gestiti e riforniti di carburante. Lo denuncia, tra gli altri, il sindaco di Zola Predosa, Stefano Fiorini. A Ziribega per esempio, localita’ del comune di Valsamoggia, si e’ spento il generatore che alimentava 120 utenze, provocando lo sconforto dei circa 300 residenti che da giovedi’ mattina sono senza energia elettrica. “Non eravamo autorizzati a toccare i generatori – ha spiegato il sindaco Daniele Ruscigno, che ancora deve fronteggiare una cinquantina di utenze scollegate – Adesso ci hanno autorizzati. Sto andando con un camioncino della amministrazione a rabboccarlo con taniche da 25 litri”. Sul posto il sindaco ha inviato anche una pattuglia per evitare che il clima, tra residenti e operai dell’Enel si ‘surriscaldasse’ troppo. “Credo che Enel debba richiedere un aiuto ad una organizzazione preparata alle situazioni di emergenza come ad esempio il Genio Militare – scrive su Facebook Fiorini – che poteva essere utile e lo potra’ ancora nei prossimi giorni o settimane, perche’ un conto e’ la risposta emergenziale di questi giorni un conto e’ ripristinare centinaia di linee, tralicci o centraline sull’intero territorio regionale. Servono persone o mezzi speciali che Enel ormai e’ evidente non dispone”.