Maltempo: Pesaro, Fano e la Provincia insieme per lo stato di emergenza

MeteoWeb

Decine, anche questa mattina, gli interventi degli uomini del centro operativo e della protezione civile per ripristinare la viabilità

pesaro05I comuni di Pesaro e Fano e la Provincia faranno insieme la richiesta di stato di emergenza, dopo il maltempo e per far fronte ai danni ingenti (“diversi milioni di euro”) che sono stati registrati. Lo ha annunciato oggi il sindaco della citta’ capoluogo, Matteo Ricci, al termine di un nuovo sopralluogo effettuato questa mattina. Da questa mattina, a Pesaro non piove piu’ e questo ha consentito di avviare le operazioni di ripristino delle principali infrastrutture colpite dal maltempo, a cominciare dai sottopassi, che da questo pomeriggio sono tutti transitabili. L’area del lungomare sta lentamente tornando alla normalita’: diversi operai sono al lavoro per asportare detriti e ramaglie; dalla prossima settimana inizieranno le operazioni di ripristino e sgombero dei giardi e della pista ciclabile di sottomonte, che si presenteranno piuttosto complesse a causa dei danni e della gran quantita’ di materiale ammassato dalla mareggiata. Rispetto a ieri sera, il livello del fiume Foglia e’ calato di almeno un metro un metro e mezzo, per cui sembra escluso il rischio di nuovi allagamenti. La notte scorsa, alla luce fotoelettriche, e’ stato monitorato l’andamento della piena e attivate le emergenze nella zona via Toscana, dove c’era un reflusso di acqua proveniente dall’area esondata. Decine, anche questa mattina, gli interventi degli uomini del centro operativo e della protezione civile per ripristinare la viabilita’ sulle strade bloccate da alberi e rami. Diversi gli interventi anche per via delle frane: se ne contano una decina sul territorio comunale. Un’idrovora e’ al lavoro in via Sardegna, che risulta completamente allagata.