Maltempo, la Sicilia si sgretola: maxi-frana a Bisacquino, tanti evacuati e strade bloccate

MeteoWeb

Bad weather in TuscanySono 28 le ordinanze di sgombero firmate dal sindaco di Bisacquino, Tommaso Di Giorgio per il costone roccioso che è crollato in contrada “Cozzo Serronello”. Complessivamente, quindi, sono 28 le famiglie evacuate per i danni provocati dalla frana provocata dal maltempo, per un totale di oltre 100 persone. Il Comune sta cercando una sistemazione per la notte e per i prossimi giorni. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona e liberato le strade dai detriti. Pompieri al lavoro anche nella strada provinciale 12 a Contessa Entellina bloccata da un’altra frana. In diverse strade provinciali della zona del corleonese la viabilità è ridotta per i danni provocati dalla pioggia. Strade già dissestate per la mancanza di manutenzione da quando la Provincia non ha più soldi e competenza per sistemarle. Una situazione drammatica resa adesso più difficile dal maltempo che dalla scorsa notte non dà tregua: i terreni siciliani sono zuppi d’acqua per le piogge eccezionali che si stanno susseguendo a ritmi straordinari nelle ultime settimane, e il territorio si sta sgretolando.

Situazione difficile anche a Campofiorito. Il sindaco Giuseppe Oddo lancia l’allarme: “stiamo lavorando da questa notte. Dalla montagna sono scesi massi e detriti. La situazione in comune è davvero difficile e continua a piovere. Siamo rimasti isolati con Palermo. Ci sono diverse squadre al lavoro tra pompieri e vigili del fuoco. Anche tanti residenti si stanno dando da fare. Al momento case evacuate non ce ne sono. Ma ci sono diverse frane e smottamenti provocati dalle abbondanti piogge che ci tengono con il fiato sospeso“.