Maltempo Veneto: danni agli impianti di molluschicoltura in laguna

MeteoWeb

Ingenti i danni alla produzione e in alcuni casi alle strutture produttive sia a mare che in laguna

mareggiate (8)Nella giornata del 6 e 7 febbraio la costa veneta è stata interessata da un’intensa perturbazione che ha determinato un notevole impatto sugli impianti di molluschicoltura presenti su tutto il litorale. Ingenti i danni alla produzione e in alcuni casi alle strutture produttive sia a mare che in laguna. Questa mattina gli assessore regionali Isi Coppola e Franco Manzato hanno avuto un incontro a Palazzo Balbi a Venezia, su richiesta delle associazioni di categoria presenti insieme ad una rappresentanza di operatori, per individuare tutte le azioni possibili per mitigare gli impatti e rilanciare il settore, garantendo la produzione per il 2015. Si è convenuto di convocare nell’immediato un tavolo allo scopo di avviare tutti i processi amministrativi in grado di riconoscere lo stato di difficoltà e di crisi degli operatori e mettere in campo misure specifiche a sostegno del settore. Le ipotesi di intervento potrebbero riguardare la dichiarazione dello stato di calamità; l’individuazione di forme di indennizzo diretto agli operatori; la rateizzazione o la sospensione del pagamento degli importi dovuti agli enti previdenziali e al fisco; lo studio di soluzioni finanziarie per sostenere gli operatori e rilanciare il comparto. “La Regione del Veneto – hanno detto gli assessori Coppola e Manzato ai rappresentanti delle associazioni di categoria – è sempre vicina ad un settore già profondamente in crisi, condividendo la grande volontà non solo di difendere le specificità del nostro mare, ma anche di dare garanzie di continuità all’attività della pesca professionale e della molluschicoltura, che sono il volano del settore ittico veneto”.