Ondata di gelo in Spagna: decine di comuni isolati [FOTO]

  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
/
MeteoWeb

L’ondata di freddo polare, proveniente dall’interno del continente europeo, è la peggiore negli ultimi tre anni

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Decine di comuni isolati dalla neve, passi di montagna chiusi, oltre duecentoventi automobilisti bloccati nelle auto e tratti in salvo dalla protezione civile all’alba di oggi: l’ondata di freddo polare che si e’ abbattuta nelle ultime ventiquattro ore sulla Spagna e sulle isole Baleari sta creando innumerevoli disagi e ha praticamente tagliato in due il paese, con l’interruzione dell’autostrada A-67 e della statale N-611 che collegano la Cantabria, la regione che si affaccia a ovest sull’Atlantico, con la Meseta, l’altopiano centrale iberico. Sulle due principali arterie di comunicazione, nella tarda serata di ieri sono rimasti bloccati dalla neve fra Palencia e Leon 220 automobilisti, tratti in salvo all’alba di oggi dall’Unita’ militare di emergenza (Ume) e trasferiti in centri sportivi municipali, hotel e scuole allestiti per fronteggiare la crisi, informano fonti della Protezione Civile. In Biscaglia, nei Paesi Baschi, circa 5.600 famiglie sono rimaste da ieri al buio, a causa del black-out provocato dalle nevicate, mentre in Catalogna, la previsione di forti venti, con raffiche superiori ai 120 km orari, ha costretto a interrompere il servizio ferroviario in alcune stazioni. Numerosi porti di montagna, in Cantabria, a Burgos, nelle Asturie, a Huesca, sui Pirenei aragonesi, a Leon e a Teruel sono chiusi alla circolazione stradale per le abbondanti nevicate. Ed e’ previsto che l’ondata di freddo polare, proveniente dall’interno del continente europeo, la peggiore negli ultimi tre anni, peggiori a partire da domani e per il fine settimana.