Previsioni Meteo: breve parentesi di alta pressione, poi tanta pioggia e neve

MeteoWeb

Tempo in miglioramento anche in Sicilia, grazie all’allontanamento del vortice responsabile delle forti piogge di ieri

pioggia estiva

Con l’arrivo dell’alta pressione ci attende una temporanea fase di stabilità interrotta dall’arrivo di due perturbazioni, una dall’Atlantico (N°6) e una dal Nord Africa (N°7) che causeranno maltempo a tratti anche intenso in molte regioni nel corso del fine settimana; oltre alle piogge localmente abbondanti tornerà anche la neve, a quote collinari (400-500 metri) in Piemonte e alta Lombardia. Lo spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo. Insisterà della nuvolosità in Sicilia e Sardegna, ma con spazio anche a qualche schiarita e il rischio di residue deboli piogge solo sulla Sicilia occidentale. Bel tempo con cielo in prevalenza sereno in tutto il resto dell’Italia. Temperature massime in lieve aumento al Nord, in lieve calo sulle regioni tirreniche. Previsti 6 gradi per Campobasso, 8 gradi per Rimini, Potenza, 9 gradi per Cuneo, Piacenza, Ancona, 10 gradi per Bergamo, Torino, Venezia, L’Aquila, Perugia, 11 gradi per Brescia, Milano, Novara, Bologna, Treviso, Udine, Verona, Pescara, Rieti, Viterbo, Bari, Catanzaro, 12 gradi per Aosta, Trieste, Grosseto, Pisa, Brindisi, Crotone, Taranto, 13 gradi per Genova, Trento, Firenze, Roma, Napoli, Catania, Trapani, Cagliari, Sassari, 14 gradi per Lamezia, Messina, Palermo, Alghero, Olbia, 15 gradi per Imperia e Bolzano. Insistono venti localmente moderati orientali sulle Isole Maggiori.

nuvoleVenerdì cielo sereno o poco nuvoloso in gran parte del Paese, soprattutto nella prima parte della giornata. Faranno eccezione le Isole maggiori e il settore del medio Tirreno, dove avremo una nuvolosità variabile sin dal mattino. Sempre in mattinata nubi in aumento su Liguria, basso Piemonte e alto Adriatico, in estensione nella seconda parte del giorno al resto del Nord. In serata nubi in aumento anche nel resto del settore centrale tirrenico, Umbria e alta Campania. Nella notte prime precipitazioni al Nordovest, alta Toscana e Trapanese; quota neve al Nordovest fino a 400-500 metri. Deboli gelate mattutine al Centronord. Temperature massime stazionarie o in lieve calo al Nord, in lieve aumento sul medio e basso versante Adriatico. Venti in prevalenza deboli, localmente moderati solo nel Canale d’Otranto, nel Canali delle Isole e sui mari di Sardegna; a fine giornata moto ondoso in aumento anche sul Mar Ligure.

snow winterPer il fine settimana si conferma un nuovo peggioramento del tempo per l’azione di ben due perturbazioni: una atlantica che interesserà il Nord (specialmente il Nordovest, con neve a quote collinari su Piemonte e alta Lombardia), l’altra di origine nord-africana che coinvolgerà il Centrosud. Sabato al Nord sin dal mattino precipitazioni sparse al Nordovest in estensione nella seconda parte della giornata al Nordest con maggiore coinvolgimento del Triveneto. I fenomeni saranno più intensi e diffusi su Liguria, alto Piemonte, nord e ovest della Lombardia. Quota neve su Alpi e Prealpi compresa tra 400-600 metri ma localmente a quote inferiori (200-300 su Piemonte e nord-ovest della Lombardia), sull’Appennino settentrionale oltre 600-900 metri. Al Centrosud nella mattinata prime locali piogge su Toscana, Sardegna meridionale e ovest della Sicilia, in estensione dal pomeriggio ai restanti settori delle Isole, Lazio e Calabria e tra la sera e la notte a tutto il resto del Centrosud. Nella notte piogge e rovesci intensi, localmente abbondanti al Sud e in Sicilia; quota neve sull’Appennino centrale tra 1000-1300 metri. Le zone del Nord dove nevicherà più abbondantemente saranno l’alto Piemonte e l’alta Lombardia.