Previsioni Meteo: in arrivo colpo di coda dell’inverno

MeteoWeb

Un nuovo sistema nuvoloso atlantico (perturbazione n°9 del mese) ha già raggiunto il Nord, ma si rivelerà decisamente debole e poco attivo

nuvole soleLa circolazione ciclonica mediterranea responsabile della fase di maltempo delle ultime 72 ore continuerà a determinare tempo instabile sul medio Adriatico e al Sud. Nel frattempo – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – un nuovo sistema nuvoloso atlantico (perturbazione n°9 del mese) ha già raggiunto il Nord, ma si rivelerà decisamente debole e poco attivo. A partire da domenica e fino a metà della prossima settimana comincerà una fase caratterizzata da correnti occidentali a tratti intense, ma poco cariche di precipitazioni, il cui effetto principale sarà un generale rialzo termico accompagnato da frequenti passaggi nuvolosi. Nella seconda parte della settimana, in particolare da giovedì sembra sempre più probabile l’irruzione di aria polare marittima proveniente dalla zona fra l’Artico canadese e la Groenlandia, un vero e proprio colpo di coda dell’inverno.

nuvole nereAl Nordest e nelle regioni centrali tirreniche tempo abbastanza soleggiato per gran parte della giornata. Altrove non mancheranno le nubi accompagnate da qualche nevicata sulle Alpi di centrali di confine e soprattutto da piogge irregolari che interesseranno ancora una volta il medio Adriatico e gran parte del Sud compresa la Sicilia. Isolate piogge potranno andare a lambire anche la Sardegna. A fine giornata i fenomeni tenderanno a concentrarsi all’estremo Sud. Temperature massime in lieve calo al Nordovest. Previsti ad esempio 5 gradi per Campobasso, 6 gradi per Potenza, 8 gradi per Aosta, Cuneo, 9 gradi per Torino, Bolzano, L’Aquila, 10 gradi per Bergamo, Milano, Novara, Piacenza, Trento, 11 gradi per Brescia, Rimini, Ancona, Pescara, 12 gradi per Venezia, Verona, 13 gradi per Genova, Bologna, Treviso, Trieste, Udine, Pisa, Napoli, Bari, Sassari, 14 gradi per Imperia, Perugia, Rieti, Viterbo, Catanzaro, Reggio Calabria, Catania, Messina, Palermo, Alghero, Olbia, 15 gradi per Firenze, Grosseto, Brindisi, Crotone, Lamezia, Lecce, Trapani, Cagliari e 16 gradi per Taranto. Un po’ ventoso in Sardegna, Sicilia e Puglia.

pioggia01112011Sabato ultimi episodi di instabilità al Sud e nelle Isole dove nel pomeriggio qualche breve e locale rovescio potrà ancora interessare il Salento, l’Appennino lucano, la Calabria e le zone interne della Sicilia. Nel resto del Paese tempo più stabile anche se non mancherà una nuvolosità variabile con conseguente alternanza di nuvole e fasi un po’ più soleggiate. Nella notte nuovo aumento della nuvolosità al Nordovest. Temperature in lieve generale aumento. Ancora venti anche moderati di Maestrale sul medio e basso Adriatico e in Sardegna.

Domenica una perturbazione atlantica attraverserà l’Europa centro-settentrionale e con la sua coda toccherà anche l’Italia ma con effetti scarsi. Avremo quindi diversi passaggi nuvolosi soprattutto al Centronord e in Sardegna, a tratti estesi anche se non mancheranno le schiarite. Nella prima parte della giornata sporadiche precipitazioni nelle zone alpine di confine. Specialmente verso sera qualche pioggia sarà possibile tra Spezzino e nord della Toscana. Al Sud cielo irregolarmente nuvoloso e senza precipitazioni di rilievo. Clima diurno mite. Venti tesi di Libeccio sul Mar Ligure.

Una situazione un po’ meno movimentata sembra prospettarsi per la prima parte della settimana prossima, quando l’Italia si troverà a metà strada tra l’alta pressione in espansione alle basse latitudini e le perturbazioni atlantiche in rapido scorrimento sull’Europa centrale. Tutto ciò in un contesto climatico temporaneamente più mite per l’afflusso di aria temperata oceanica. Nella seconda parte della settimana, in particolare da giovedì sembra sempre più probabile l’irruzione di aria polare marittima proveniente dalla zona fra l’Artico canadese e la Groenlandia, un vero e proprio colpo di coda dell’inverno i cui dettagli saranno più chiari nei prossimi aggiornamenti.