Previsioni Meteo: piogge al nord con neve sulle Alpi, miglioramento da mercoledì

MeteoWeb

Un graduale miglioramento del tempo è previsto a partire da mercoledì

snow winterDopo una fase di tempo stabile, una nuova perturbazione, la numero 4 del mese, sta portando un peggioramento ad iniziare oggi dal Nord, dalla Toscana e dalle Isole. Sarà seguita a ruota già nella seconda parte di domenica da una seconda perturbazione (la numero 5) che porterà piogge in gran parte d’Italia, escluso il settore del medio adriatico. Oltre alle piogge- affermano i meteorologi del- nevicherà copiosamente su tutto l’arco alpino anche a quote piuttosto basse di 400-500 metri (sopra i 1500 metri sono previsti accumuli di neve fresca anche di 50-60 centimentri). Questa seconda perturbazione insisterà anche all’inizio della prossima settimana causando forti piogge e rovesci dapprima lunedì lungo il versante tirrenico, successivamente martedì sul settore ionico. Un graduale miglioramento del tempo è previsto a partire da mercoledì. La pioggia prevista al Nord avrà però il merito di abbattere il livello degli inquinanti atmosferici, attualmente molto alto in Valpadana (in molte città la concentrazione del PM10 supera i 100 microgrammi al metro cubo contro un livello limite di 50). Oggi resiste un po’ di sole sul medio e basso Adriatico, cielo da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso invece nel resto del Paese. Al mattino piogge sparse in Sicilia e Nordovest con quota neve sopra i 400-600 metri, quote leggermente inferiori in Ossola e nel cuneese. Nel pomeriggio l’area di precipitazioni sarà più estesa: Nordovest, Emilia centrale, Triveneto (Alpi ed entroterra, ma non le coste) Toscana (dove saranno possibili rovesci e temporali sulle zone costiere), Sardegna. Tra bassa Toscana e Lazio piogge più isolate. Il rischio di precipitazioni piuttosto consistenti sarà localizzato su alto Piemonte, Lombardia Prealpi, Liguria e fascia costiera della Toscana. Temperature massime in lieve calo su Alpi e Nordovest e Sicilia. Venti deboli meridionali con locali rinforzi su Mar Ligure, alto Tirreno e Sardegna.

snow winter5Domenica mattina precipitazioni su estremo est del Piemonte, Lombardia, Triveneto, Emilia, Liguria, Toscana, in forma più isolata su Lazio, Campania e Salento. Quota neve dai 300-400 metri su alto Piemonte ed estremo nordovest della Lombardia, tra 500-600 metri verso est. Più schiarite sul medio Adriatico tra sud delle Marche e nord della Puglia. Nel pomeriggio compaiono piogge non particolarmente diffuse al Sud e nelle Isole (ma in Sardegna potremo avere fenomeni localmente moderati) insiste qualche fenomeno sparso lungo il Tirreno, al Nordest (tranne le zone costiere) e alta Lombardia (fascia prealpina). Nel resto del Nordovest cominciano a comparire fenomeni sparsi: si tratta dell’inizio del nuovo peggioramento che tra sera e notte diventerà diffuso con precipitazioni moderate e insistenti soprattutto su Liguria centro-occidentale e Piemonte. Neve anche abbondante a ridosso dei monti e quota in calo nel torinese e cuneese fino ai 200 metri. A fine giornata intensificazione dei fenomeni in Sardegna con rovesci e temporali.

snow winter3La settimana inizierà con tempo molto instabile o localmente perturbato su quasi tutto il Paese, per effetto della seconda perturbazione in arrivo alla fine di domenica. Questo sistema nuvoloso entrerà nel Mediterraneo e darà vita a una circolazione ciclonica la cui collocazione rimane ancora incerta. I dettagli relativi alle precipitazioni potranno subire alcune variazioni. Lunedì cielo da nuvoloso a molto nuvoloso in tutto il Paese con precipitazioni più probabili su regioni di Nordovest, Emilia Romagna, basso Veneto e Centrosud (Isole comprese). I fenomeni potranno risultare localmente intensi e insistenti su Piemonte, Emilia, Lazio e alta Campania. Cadrà la neve con limite su Alpi e Prealpi occidentali intorno a 700-800 metri, localmente a 500-600 metri sul basso Piemonte. Quota neve sull’Appennino settentrionale a 800-1000 metri, sull’Appennino centrale a 1200-1400 metri. Giornata molto ventosa su tutti i mari, con venti in rotazione ciclonica. Soffieranno lo Scirocco su medio basso Adriatico e Ionio, Canale di Sicilia e medio basso Tirreno, la Bora sull’alto Adriatico e il Maestrale su mare e canale di Sardegna. Temperature in lieve rialzo al Nord. Si conferma poi a partire da mercoledì un graduale miglioramento del tempo a iniziare dal Nord grazie al rialzo deciso dell’alta pressione.