Previsioni Meteo: rischio nubifragi, allerta in Sicilia per le prossime 36 ore

MeteoWeb

Oggi il maltempo si concentrerà soprattutto fra Calabria e Sicilia e nella Sardegna orientale con forti piogge e temporali che potranno determinare situazioni critiche

nubifragio“Nelle prossime 48 ore il vortice di bassa pressione responsabile del maltempo in molte regioni italiane, tenderà a spostarsi sempre più a sud andando a concentrare la propria azione quasi esclusivamente sulle isole maggiori e in Calabria. Proprio su parte di queste regioni potranno verificarsi situazioni potenzialmente critiche a causa delle forti piogge e dei venti impetuosi”. Lo affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo, specificando che “nel frattempo un vasto ponte anticiclonico si consoliderà fra l’Atlantico e l’Europa orientale, e andrà gradualmente ad occupare porzioni sempre più estese del nostro territorio a partire dal settore di Nordest. Ci attende, quindi, un progressivo miglioramento del tempo che, entro giovedì, interesserà tutto il Paese, ma che avrà vita breve a causa dell’estrema fragilità della porzione di alta pressione residente sull’Europa centro-occidentale. Una nuova perturbazione atlantica, infatti, potrebbe raggiungere le nostre regioni nel corso del fine settimana a iniziare dal Nordovest”.

Oggi il maltempo si concentrerà soprattutto fra Calabria e Sicilia e nella Sardegna orientale con forti piogge e temporali che potranno determinare situazioni critiche. Nel resto del Paese la situazione tenderà a migliorare, con schiarite progressive e con le ultime precipitazioni mattutine su Piemonte occidentale, lungo l’Appennino fra Emilia Romagna e Marche e in Basilicata; sulle Alpi piemontesi quota neve intorno a 500-700 metri, oltre 1000 metri sui rilievi calabresi e siciliani. Temperature massime in rialzo al Nord, regioni tirreniche e Sardegna occidentale: valori oltre la media in gran parte del Centronord. Ventoso quasi ovunque per venti orientali con raffiche fino a 70 km/h su basso Ionio, Tirreno e Isole; rischio mareggiate sui settori ionici di Calabria e Sicilia e nella Sardegna tirrenica. Mercoledì ulteriore miglioramento su gran parte del Paese. Il tempo migliorerà anche in Sardegna con poche gocce di pioggia al mattino sulle zone orientali dell’isola; migliora in giornata anche in Calabria (piogge al mattino su zone interne con neve sopra i 900 metri). Il maltempo, con possibili nubifragi e temporali intensi, si concentrerà sulla Sicilia (zona centro-meridionale e orientale). Fenomeni più intermittenti sulla zona nord-occidentale. In serata questa fase molto perturbata si attenuerà gradualmente. Attenzione perché nelle prossime 36-48 ore si potrebbero accumulare anche oltre 100 mm di pioggia in Sicilia, soprattutto sulla zona orientale. Venti ancora forti, con raffiche intense sulla Sicilia ionica, venti da est nordest al Nord e temperature in calo sia nelle minime che delle massime. Giovedì e venerdì grazie alla rimonta dell’alta pressione avremo tempo per lo più stabile e in gran parte soleggiato; i venti orientali tenderanno ad attenuarsi, favorendo così un rialzo delle temperature al Centrosud. Ad oggi i modelli matematici di previsione del Centro Epson Meteo indicano per il fine settimana un indebolimento dell’alta pressione ed una possibile nuova fase di maltempo, ma non in tutte le regioni. Sabato il peggioramento sarà abbastanza rapido e interesserà dapprima il Nordovest con nevicate a quote collinari. Un aumento delle nubi interesserà il versante tirrenico, mentre più riparato sarà quello adriatico. Al momento la traiettoria della perturbazione rimane piuttosto incerta.