Salute: i bimbi italiani mangiano pesce 1 sola volta a settimana

MeteoWeb

Se la mamma non lo mangia, per loro è qualcosa di estraneo

PESCE AZZURRO 10 - CopiaE’ un elemento importante nella dieta dei piccoli, “ma in media i bambini italiani mangiano pesce solo una volta a settimana, contro le tre volte raccomandate”. E’ quanto emerge da un’indagine condotta per l’Adnkronos Salute dal pediatra di Milano Italo Farnetani, che ha consultato medici, insegnanti e genitori. “Il fatto è che i bambini imparano ad amare o detestare il sapore del pesce fin nel pancione, attraverso il liquido amniotico materno. Se la mamma non lo mangia, per loro è qualcosa di estraneo. Sarebbe dunque bene incentivare il consumo di pesce anche durante la gravidanza”. Oltre all’odore, a respingere i più piccoli di solito “è la paura delle spine e il fatto che il pesce venga ‘mascherato’ da creme e salse: i bambini vogliono riconoscere ciò che mangiano”. Cosa fare, dunque, per insegnare ai bimbi ad amare questo prezioso alimento? “Un’idea interessante è quella avuta dall’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto, che ha deciso di legare l’esperienza divertente del mare e della spiaggia con quella alimentare”, dice il pediatra. Con il progetto ‘Sono/sano come un pesce’, che sarà presentato sabato nella cittadina, per tutta l’estate, con cadenza settimanale, si alterneranno visite didattiche ai musei per entrare in contatto con l’ambiente marino in tutti i suoi aspetti, laboratori di preparazione e degustazione del prodotto ittico e tanti momenti di gioco e sano divertimento. Così la città farà conoscere a grandi e piccoli non solo le caratteristiche della fauna che popola l’Adriatico, ma anche le ottime proprietà alimentari del pesce, insegnando a mamme e papà anche qualche segreto di cucina per far apprezzare ai bimbi il sapore del pesce fresco e di qualità. “Il ricordo di un’esperienza piacevole – assicura il pediatra – contribuirà a far amare questo alimento così salutare. Considerata poi la crisi, consiglio di riscoprire il ruolo delle alici nella dieta dei bambini: un tipo di pesce salutare ed economico. Le alici sono un tipo di un pesce ideale per i bambini perché si deliscano molto bene”. Per cucinare questo alimento ‘a misura di baby palato’, il pediatra suggerisce di ricorrere alla panatura, o alla preparazione di polpette. “E’ bene eliminare sempre la pelle ed evitare di aggiungere spezie colorate, per esempio rosmarino o prezzemolo, perché i bambini se notano un colore anomalo lo interpretano come corpo estraneo o qualcosa di cui diffidare”. Come eliminare le lische senza buttare via il pesce? “Il pesce può essere aperto a portafogli e prima della cottura (o anche dopo) si può asportare la spina centrale. Per certi pesci come l’acciuga, che ha la spina centrale, è sufficiente. Per altri, oltre alla spina centrale, che può essere rimossa con la modalità precedente, vanno tolte anche le spine laterali e ventrali. Questi ultimi due tipi però – raccomanda – vanno tolti assolutamente dopo la cottura, per evitare che il pesce si spezzetti”. In quest’ultimo caso si può cucinare il pesce spezzettato “facendo delle polpette, mischiando il pesce con pane e formaggio grattugiato e impastato con l’olio. Questa polpetta può essere fritta, e i bambini la apprezzeranno”.