Sostenuti venti orientali sull’Italia, pilotano aria fredda d’estrazione temperata continentale

MeteoWeb

Rtavn242L’isolamento del “CUT-OFF” sul Canale di Sicilia, lungo il bordo più meridionale di quell’imponente anticiclone dinamico che presenta massima di oltre 1045 hpa sulla Bielorussia e il sud-ovest della Russia europea, sta determinando un progressivo infittimento del “gradiente barico orizzontale” sui mari che circondano l’Italia. Difatti, il “CUT-OFF” tenderà a contrapporsi a quell’imponente promontorio anticiclonico di blocco, presente sull’Europa orientale, con massimi che superano i 1045 hpa sull’ovest della Russia europea.

Ecco il "CUT-OFF" ripreso dall'analisi sinottica odierna
Ecco il “CUT-OFF” ripreso dall’analisi sinottica odierna

Sarà proprio la presenza di questo solido promontorio anticiclonico di blocco a comprimere ulteriormente il “gradiente barico orizzontale”, già di per se significativo, sullo Ionio, attivando una tesa ventilazione dai quadranti orientali che dai Balcani, tramite i valichi delle Alpi Dinariche, si propagherà all’Adriatico e al Tirreno, tramite una ventilazione di levante e grecale. Sul Golfo di Trieste potrebbe attivarsi, seppur temporaneamente, la bora che potrebbe tornare a spirare su Trieste con raffiche ad oltre 60 km/h. Le correnti dai quadranti orientali, provenienti in larga parte dalla regione carpatica e dai vicini Balcani, convoglieranno sulle nostre regioni masse d’aria relativamente fredde, d’estrazione temperata continentale, formatesi nei giorni scorsi fra la Romania, la Bulgaria e i Balcani.