Spazio: scoperto buco nero “impossibile” e antichissimo

MeteoWeb

Si tratta di un oggetto nato nelle prime fasi di formazione dell’Universo

buco neroSembra impossibile ma esiste: e’ un gigantesco buco nero con una massa 12 miliardi di volte quella del Sole e nato all’alba dell’Universo, appena 900 milioni di anni dopo il Big Bang. A scovarlo e’ stato Xue-Bing Wu, dell’Universita’ di Pechino, a capo di un gruppo internazionale che ha descritto su Nature questo enigmatico mostro cosmico la cui esistenza spinge a rivedere le attuali conoscenze sull’universo primordiale. “La formazione di un buco nero cosi’ grande e cosi’ precocemente – ha spiegato Fuyan Bian, dell’Universita’ Nazionale Australiana e che ha partecipato al lavoro – e’ difficile da interpretare sulla base delle teorie attuali”. Si tratta di un oggetto formatosi nelle prime fasi di formazione dell’Universo e risulta ad oggi il piu’ ‘brillante’ oggetto antico mai conosciuto e teoricamente, secondo le attuali conoscenze, ‘impossibile’. Il mistero da risolvere e’ infatti capire come possa essere cresciuto cosi’ rapidamente: “dovrebbe aver divorato – ha spiegato Adriano Fontana, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) – l’equivalente della Grande Nube di Magellano, una galassia nana compagna della Via Lattea, in appena qualche centinaio di milioni di anni!”.