Tantissima neve fresca sulle pendici dell’Etna, accumuli fino a 3 metri alle alte quote

MeteoWeb

etna neveLa perturbazione responsabile delle abbondanti precipitazioni cadute sulla Sicilia orientale, ed in particolare sul catanese, ha depositato sull’Etna un ingente quantitativo di neve fresca, già a partire dai 1400-1500 metri. Data l’esposizione alle umide correnti dai quadranti orientali il versante est del vulcano è stato letteralmente sommerso da almeno 2 metri di neve fresca, dopo le continue nevicate che hanno depositato decine di centimetri di neve fresca sopra lo strato di neve vecchia preesistente. Nelle zone più elevate, soprattutto in corrispondenza del versante meridionale e orientale, il manto nevoso supererebbe altezze di oltre i 3 metri.

etna01Si tratta di accumuli nivometrici davvero ingenti per l’Etna che contribuiranno a mettere la parola fine alle grave crisi idrica che fino all’inizio dello scorso autunno affliggeva buona parte dei comuni della fascia etnea e il messinese, a seguito della notevole riduzione della portata del fiumefreddo. Questi notevoli accumuli di neve fresca continueranno ad ammantare l’Etna almeno fino al mese di Marzo, per la gioia di turisti ed escursionisti che si prepareranno a visitare il vulcano siciliano.