Valanghe Alto Adige: pericolo marcato di grado 3 su 5

MeteoWeb

Poco sole, temperature rigide e vento moderato sulle creste conservano le criticità del manto nevoso, ma anche le sue piacevoli caratteristiche per lo sci

valangheSulle montagne dell’Alto Adige il pericolo valanghe rimane marcato, di grado 3 in una scala da 1 a 5. Oltre i 2.000 metri di quota su tutte le esposizioni i pendii ripidi con neve ventata sono pericolosi, maggiormente vicino alle creste, forcelle, conche o canali dove il vento ha trasportato piu’ neve. Lontano da questi punti tipici di accumulo il manto appare piu’ omogeneo e i punti pericolosi sono difficilmente riconoscibili. Un piccolo distacco superficiale, nel suo movimento puo’ sollecitare gli strati deboli profondi e provocare valanghe di dimensioni inaspettate. Le condizioni meteo rallentano i processi di assestamento e consolidamento del manto nevoso. Poco sole, temperature rigide e vento moderato sulle creste conservano le criticita’ del manto nevoso, ma anche le sue piacevoli caratteristiche per lo sci. L’invitante neve soffice superficiale assorbe parte del sovraccarico di un escursionista, ma piu’ in profondita’ il manto e’ composto da vecchi accumuli eolici non consolidati, croste e strati basali deboli rimangono il problema principale. Esperienza nella lettura del terreno e del manto nevoso sono necessari per effettuare un itinerario con minore pericolo. I passaggi da poca a molta neve vanno affrontati con particolare prudenza.