Aereo Germanwings, l’investigatore: “troppo presto per escludere altre ipotesi, aspettiamo la seconda scatola nera”

MeteoWeb
LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

E’ troppo presto per escludere altre spiegazioni dello schianto dell’aereo Airbus di Germanwings sulle Alpi francesi, oltre a quella che ipotizza che l’incidente sia stato provocato volontariamente dal copilota del velivolo, Andreas Lubitz. Lo ha detto ai giornalisti il generale francese Jean-Pierre Michel, investigatore che si sta occupando del caso. “C’è ovviamente uno scenario che è ben noto ai media, e sul quale ci stiamo concentrando”, ha detto Michel “Oggi tuttavia non abbiamo il diritto di escludere altre ipotesi, incluse le ipotesi meccaniche, finché non abbiamo provato che l’aereo non ha avuto problemi (meccanici)”, ha aggiunto il generale, sottolineando che non è ancora stata trovata la seconda scatola nera dell’aereo con i dati sul volo. Nello schianto dell’aereo di Germanwings sono morte le 150 persone che si trovavano a bordo.