Allerta Meteo, forte maltempo sull’Italia per tutta la settimana: MAPPE e previsioni dell’aeronautica militare

/
MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia fino a domenica 29 marzo

domani fino alle 7Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo sull’Italia. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: nuvolosità irregolare anche intensa sul versante nord dell’appennino ligure, sul basso Piemonte e sui restanti settori alpini/prealpini e prospicenti aree pedemontane ad eccezione del Friuli-Venezia Giulia, con qualche debole precipitazione tra notte e mattino su Piemonte e valle d’Aosta; poco o parzialmente nuvoloso sul resto del nord con schiarite maggiori sulle aree orientali e nubi in ulteriore aumento sul resto del Piemonte e sulla Liguria dalla sera e nella notte, con qualche isolato piovasco tra notte e mattino sulla Liguria centro-occidentale. Dopo il tramonto e durante la notte foschie anche dense e locali nebbie in banchi sulla pianure centro-orientale e lungo i litorali adriatici.

CNMCA1Centro e Sardegna: nubi localmente consistenti sul settore orientale e meridionale della Sardegna, in ulteriore intensificazione serale e con isolate precipitazioni tra notte e mattino, solo velature seppur sempre più estese sul resto dell’isola, con nubi medie in aumento dal primo mattino; parzialmente nuvoloso sulle regioni peninsulari con qualche annuvolamento moderatamente e temporaneamente più consistente su basso Lazio, aree interne ed appenniniche di marche ed Abruzzo ed Umbria orientale, con qualche occasionale e temporaneo piovasco pomeridiano su Lazio ed Abruzzo e tendenza ad aumento della nuvolosità su toscana, Umbria e Lazio durante la notte. Nottetempo ed al primo mattino isolate foschie ed occasionali banchi di nebbia nelle valli e sulle zone pianeggianti. Sud e Sicilia: poche nubi sulla Sicilia, sulle coste campane settentrionali e nell’immediato entroterra, con nuvolosità in aumento durante la notte sulla Sicilia e prime precipitazioni dalla mattina ad iniziare dal settore orientale e meridionale; nuvolosità irregolare a tratti intensa sul resto del sud con isolate precipitazioni, localmente temporalesche, in generale attenuazione serale ma con fenomeni ancora localmente possibili su Salento e calabria jonica.

CNMCA2Temperature: massime in aumento al centro-nord, stazionarie al sud o in lieve diminuzione su puglia, Basilicata e Calabria; -minime in aumento su Sardegna, Sicilia, Piemonte, valle d’Aosta, Lombardia e Trentino-Alto Adige, senza variazioni significative sul resto d’Italia o in lieve calo al centro. Venti: deboli orientali al nord, su Sardegna, toscana, Umbria, Lazio e regioni peninsulari del basso tirreno, con qualche rinforzo pomeridiano sulla Sardegna da dove, dalla sera e nella notte, inizierà una generale intensificazione; deboli occidentali sulla Sicilia e deboli settentrionali sulle restanti regioni centro-meridionali con temporanei rinforzi pomeridiani su puglia, Basilicata e calabria jonica: tendenza a generale rotazione dai quadranti orientali, con vento in intensificazione da sud-est sulla Sicilia già durante la notte. Mari: molto mossi il basso adriatico e lo ionio con moto ondoso in diminuzione, molto mossi anche il canale di Sardegna ed, al largo, il mare di Sardegna ma con moto ondoso in aumento sul canale di Sardegna; mossi i restanti mari, con moto ondoso in diminuzione sul medio-alto adriatico ed in aumento sullo stretto di Sicilia.

domaniIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nubi in area alpina e prealpina, specie a nord-ovest, già nelle prime ore della giornata; piogge deboli ma sparse a ridosso dei rilievi e neve sempre debole a partire dai 1300-1500 metri di quota. Foschie e nebbie al mattino sulla pianura padana, con successiva intensificazione della nuvolosità che nel frattempo sarà già aumentata anche sulla Liguria e sull’appennino settentrionale, portando deboli piogge sparse che in serata tenderanno a divenire diffuse. Centro e Sardegna: molte nubi sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche, con qualche schiarita iniziale lungo le regioni adriatiche seguita, però, da annuvolamenti sempre più diffusi. Piogge sparse sull’isola già in mattinata con tendenza, dal pomeriggio, a divenire abbondanti, anche sotto forma di temporale, soprattutto sul settore orientale dell’isola. Verso sera e nella notte le piogge, sempre più diffuse, interesseranno anche Lazio, Abruzzo e settori meridionali di toscana, Umbria e marche mentre i fenomeni risulteranno più isolati sul resto del centro peninsulare.

CNMCASud e Sicilia: nuvolosità inizialmente variabile ma in aumento già nel corso della mattinata. Piogge dapprima deboli sulla Sicilia, poi più intense ed abbondanti, anche temporalesche di forte intensità, a partire dalle ore pomeridiane. Dalla sera i fenomeni intensi si estenderanno anche alla calabria con riferimento al settore ionico della regione. Per fine giornata piogge o rovesci sempre più diffusi andranno ad interessare anche gran parte del resto del meridione peninsulare ad iniziare dalla Campania. Temperature:  minime in aumento sulle due isole maggiori e per lo più stazionarie sul resto del territorio;  massime in aumento al centro-sud peninsulare, in diminuzione su Sardegna e Sicilia e stazionarie al nord.
Venti:  da debole a localmente moderati orientali al nord con tendenza a divenire settentrionale su Liguria; sudorientale da debole a moderata ma tendente a rinforzare in modo deciso tra le due isole maggiori e basso tirreno e nella notte sull’intero settore ionico dove raggiungerà intensità fino a burrasca forte; farà eccezione la Liguria, dove il vento tenderà a mantenere una componente in prevalenza settentrionale. Mari:  generalmente mossi con moto ondoso in aumento, specialmente sui canali tra le due isole maggiori, sullo Jonio e sul medio e basso tirreno, mari questi che per fine giornata diverranno agitati o molto agitati.

mercoledìIl Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni.  MERCOLEDI’ 25 Nord: nuvolosità diffusa e consistente su tutte le regioni con precipitazioni abbondanti specie tra Piemonte e Lombardia, sull’intero triveneto e su Romagna. I fenomeni risulteranno nevosi su tutto l’arco alpino a partire da 1200-1300 metri. Parziale attenuazione delle precipitazioni tra la serata e la notte a partire dalle regioni più occidentali.

Centro e Sardegna: al primo mattino ancora molte nubi sulla Sardegna con precipitazioni temporalesche anche di forte intensità specie sul settore orientale dell’isola. Dalla mattinata tendenza a miglioramento seppur con rovesci sparsi che si presenteranno di nuovo per fine giornata; nuvolosità diffusa su tutte le regioni peninsulari con precipitazioni genere sparse ma che tra il settore meridionale di toscana, su Lazio centro-meridionale e nelle zone interne di Abruzzo assumeranno caratteristica di temporale, localmente anche di forte intensità. I fenomeni saranno più sporadici lungo le coste di Abruzzo e su marche centro-meridionali. Deciso miglioramento su marche ed Abruzzo dal pomeriggio sera, mentre sul resto del centro peninsulare le precipitazioni tenderanno a persistere seppur in forma decisamente più attenuata. Sud e Sicilia: deciso maltempo tra Sicilia, Campania, settore ionico di calabria e Basilicata e su puglia con precipitazioni abbondanti anche sotto forma temporalesca. Miglioramento in tarda mattinata tra l’isola e calabria in estensione dal pomeriggio alle rimanenti regioni peninsulari. Temperature: minime in generale aumento, più marcato in pianura padana e triveneto; massime in diminuzione al nord, lungo tutte le regioni tirreniche e su Sardegna centro-occidentale; per lo più stazionarie sul resto del territorio. Venti: forti o molto forti sudorientali dalla Romagna fino alle regioni ioniche; moderati sudoccidentali, ma con rinforzi, su Sicilia e regioni tirreniche meridionali; da moderati a forti di maestrale su Sardegna con riferimento particolare al settore occidentale dell’isola; deboli meridionali ma con rinforzi su toscana, Lazio ed Umbria; moderati orientali al nord, specie in pianura padana, tendenti ad assumere provenienza settentrionale su Liguria. Mari: agitati o molto agitati l’adriatico e lo ionio con moto ondoso in graduale attenuazione durante la seconda parte della giornata; da molto mosso ad agitato il mar di Sardegna;
– in prevalenza molto mossi i rimanenti mari.

giovedìGiovedì 26/03/15: graduale miglioramento al nord ed al centro seppur con precipitazioni ancora presenti, ma in forma sempre meno diffusa tra la mattinata ed il primo pomeriggio. Dopo una breve pausa le condizioni torneranno peggiorare con piogge o rovesci da sparsi a diffusi su Sicilia in mattinata e sul meridione peninsulare dal pomeriggio. Miglioramento su Campania nottetempo.

Venerdì 27/03/15: un po’ di nubi tra triveneto e regioni centrali tirreniche ma con scarsa fenomenologia associata. Schiarite al nordovest e condizioni ancora instabili con piogge e rovesci tra marche e puglia e tra Sicilia e regioni del basso tirreno ma con tempo in graduale miglioramento durante la seconda parte della giornata.

Sabato 28/03/15 e domenica 29/03/15: residue precipitazioni al sud e nuvolosità variabile sul resto del territorio ma con decisa presenza di schiarite nella giornata di sabato. Domenica veloce peggioramento che attraverserà dapprima il nordest, con tempo comunque in rapido miglioramento, per poi portarsi sul centro in tarda mattinata ed al sud nel pomeriggio. Tempo più stabile per fine giornata anche se con piogge o rovesci che tenderanno ad insistere su Sicilia settentrionale e Calabria anche nottetempo.