Ambiente: le emissioni di carbonio dalle foreste diminuite del 25% negli ultimi 15 anni

MeteoWeb

E’ quanto emerge da un nuovo studio pubblicato oggi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura

Great Bear Rainforest in CanadaGreat Bear Regenwald in KanadaLe emissioni globali di carbonio dalle foreste sono diminuite di oltre il 25 per cento tra il 2001 e il 2015, principalmente a causa del rallentamento dei tassi di deforestazione a livello globale. E’ quanto emerge da un nuovo studio pubblicato oggi dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao), secondo cui le emissioni sono diminuite dalle 3,9 alle 2,9 gigatonnellate (Gt) di anidride carbonica (CO2) l’anno per il periodo di 2001-2015. “E’ incoraggiante vedere che la deforestazione e’ in netto calo e che alcuni paesi in tutte le regioni stanno mostrando notevoli progressi. Tra questi ci sono il Brasile, il Cile, la Cina, Capo Verde, la Costa Rica, le Filippine, la Repubblica di Corea, la Turchia, l’Uruguay, e il Vietnam”, ha dichiarato il direttore generale della Fao, Jose’ Graziano da Silva. “Esorto tutti i paesi a condividere le loro esperienze di successo con altri paesi. Attraverso il programma di cooperazione sud-sud, la Fao e’ pronta a facilitare questa collaborazione e questo scambio di conoscenze”, ha aggiunto. Secondo lo studio – pubblicato in occasione della Giornata internazionale delle foreste che si celebra domani, 21 marzo – a livello regionale l’Africa, l’Asia e l’America latina e i Caraibi hanno continuato a rilasciare piu’ quantita’ di carbonio di quanta ne abbiano assorbita, anche se le emissioni provenienti dall’Africa e dall’America latina sono diminuite tra il 1990 e il 2015. Solo il Brasile ha fatto registrare oltre il 50 per cento della riduzione complessiva stimata delle emissioni tra il 2001 e il 2015. L’analisi si e’ basata sui dati nazionali messi a disposizione dell’organizzazione da parte dei governi dei paesi oggetto dello studio.