Ambiente: i fiori lungo i terreni agricoli attirano di più le api

MeteoWeb

Secondo i ricercatori, questa misura ha portato ad un aumento del numero di bombi selvatici e dei loro nidi

APE FIOREA pochi giorni dal nuovo allarme sul calo delle api, uno studio dell’universita’ britannica del Sussex suggerisce una via per contrastare questa tendenza: piantare strisce di fiori lungo i terreni agricoli. Secondo i ricercatori, questa misura, sperimentata in alcune regioni inglesi, ha infatti portato ad un aumento del numero di bombi selvatici e dei loro nidi. Negli ultimi anni le fattorie inglesi hanno ricevuto finanziamenti nell’ambito di programmi agro-alimentari per seminare lungo i lati dei campi alcuni fiori particolarmente graditi dalle api. Lo studio, pubblicato sulla rivista Molecular Ecology, dimostra per la prima volta che questi programmi mirati possono realmente aumentare le popolazioni di bombi. I ricercatori sottolineano pero’ che le specie piu’ rare necessitano di accorgimenti particolari: mentre nelle api piu’ comuni sono stati registrati miglioramenti significativi, i benefici sono stati invece limitati per le specie piu’ rare, che per cercare il cibo tendono a rimanere piu’ vicino ai loro nidi. “Le strisce di fiori nelle fattorie potrebbero essere troppo scarse e troppo sparpagliate per portare benefici a quelle specie che non sono in grado di coprire distanze piu’ lunghe”, ha spiegato Thomas Wood, tra gli autori della ricerca. “Queste specie piu’ rare -ha aggiunto – potrebbero essere aiutate concentrando la semina di nuovi fiori vicino alle colonie esistenti e migliorando la qualita’ delle strisce gia’ esistenti”.