ASI: una giornata dedicata a Vega, storia italiana di successo

MeteoWeb

Vega continua a rivelarsi un programma di successo

European Rocket Vega launchIl lanciatore europeo Vega sarà protagonista domani di un workshop organizzato dall’Agenzia spaziale italiana presso la sua sede al Polo Universitario di Roma Tor Vergata. Al workshop, che sarà aperto dal benvenuto del presidente dell’Asi Roberto Battiston, sono state invitate a partecipare sia le specifiche realtà istituzionali, di ricerca e industriali della filiera Vega che i principali stakeholder del settore spaziale nazionale.
L’obiettivo della giornata – spiega l’Asi – è prima di tutto condividere nel modo più ampio e sistemico possibile l’intera esperienza dello sviluppo e dell’avvio della fase di exploitation di Vega; in secondo luogo, sensibilizzare tutti i soggetti coinvolti, consolidandoli come comunità capace di meglio analizzare e superare i nodi problematici fin qui emersi, impegnandosi nelle sfide che aspettano il programma nel prossimo futuro.
Ad aprire i lavori una relazione sulle origini del programma curata da Asi, a seguire un intervento sugli sviluppi di Vega da parte dell’Agenzia spaziale europea e un successivo spazio dedicato al ruolo dell’Università e del Cira. Verranno poi affrontate nel dettaglio questioni più tecniche e di governance, legate anche alle conclusioni dell’ultima Ministeriale.
Vega continua a rivelarsi un programma di successo. E’ di qualche giorno fa l’annuncio che il lanciatore europeo – progettato, sviluppato e realizzato in Italia da Avio attraverso la controllata Elv (partecipata al 30% dall’Asi) – porterà in orbita nel 2016 il satellite per l’osservazione della terra ad alta risoluzione PeruSat-1 per il governo del Perù. E sempre il prossimo anno Vega porterà in orbita alcuni satelliti di Skybox-Imaging, primo cliente statunitense del lanciatore.
Dei 12 lanciatori ordinati da Arianespace a Elv, undici sono stati già prenotati.