Astronomi italiani scoprono una nuova stella variabile

MeteoWeb

GSC 00853-00371Una nuova stella variabile, ossia una stella che nel tempo varia la sua luminosita’ apparente, e’ stata scoperta nella costellazione del Leone presso l’Osservatorio di Siena. La stella si chiama la GSC 00853-00371, ed e’ stata individuata da Alessandro Marchini, Fabio Salvaggio e Lorenzo Franco, della Sezione Stelle variabili dell’Unione Astrofili Italiani (Uai). I tre, come spiega una nota dell’Universita’ di Siena, utilizzando il telescopio dell’Osservatorio astronomico dell’Ateneo senese e un C9,25 hanno scoperto e caratterizzato una nuova stella variabile, la GSC 00853-00371 (AR 10 59 28.58, Dec. +14 39 42.5), nella costellazione del Leone. Tutto e’ cominciato la notte del 9 marzo 2015, mentre osservavano un altro oggetto, hanno casualmente ripreso due minimi di questo sistema. Resisi conto che la variabilita’ della stella non era nota, hanno condotto su di essa un’altra sessione, l’ultima il 27 marzo, al fine di rifinire il periodo. Le elaborazioni dei dati per l’analisi del periodo sono state eseguite con il software Peranso, utilizzando anche i dati del progettoCatalina Sky Survey (Css) al fine di ottenere un risultato quanto piu’ possibile consistente anche coi dati riportati nella letteratura scientifica. Una volta completata e verificata la caratterizzazione, la nuova variabile e’ stata proposta il 28 marzo all’Associazione americana per l’osservazione delle stelle variabili (Aavso) ed e’ stata ufficialmente censita due giorni piu’ tardi.