Astronomia: scoperta pulsar con il più basso campo magnetico mai registrato

MeteoWeb

Gli scienziati hanno di recente scoperto che, fra le stelle di neutroni, ce ne sono alcune ‘super magnetiche’ (le cosiddette “magnetar”)

pulsarMisurato il piu’ basso campo magnetico per una stella di neutroni finora registrato con tecniche dirette. Alla scoperta della pulsar ha partecipato anche il Gruppo di Astrofisica delle Alte Energie dell’Universita’ di Cagliari guidato da Luciano Burderi, associato di Astrofisica. Lo studio e’ pubblicato su “Astronomy&Astrophysics”, mentre in Italia ne ha dato notizia anche il periodico “Le Scienze”. Il gruppo che ha firmato la scoperta e’ ormai da una decina di anni fra i piu’ attivi nel panorama mondiale nello studio della fisica delle Stelle di Neutroni in fase di accrescimento. Gli scienziati hanno di recente scoperto che, fra le stelle di neutroni, ce ne sono alcune ‘super magnetiche’ (le cosiddette “magnetar”) e altre infinitamente piu’ deboli. Osservare oggetti cosi’ piccoli e remoti e’ oggi possibile grazie a preziose strumentazioni come il Sardinia Radio Telescope, la gigantesca parabola di 64 metri di diametro inaugurata l’anno scorso a San Basilio. Grazie alla sofisticata apparecchiatura, infatti, e’ possibile rilevare le onde elettromagnetiche emesse dalle stelle di neutroni. L’importanza della scoperta consiste proprio nella rivelazione diretta della presenza di un campo magnetico moderatamente intenso, alcune decine di miliardi di volte quello terrestre, in una Stella di Neutroni in fase di accrescimento.