In India scoppia il gran caldo primaverile, già sfondato il muro dei +41°C in diverse città

MeteoWeb

india3-300x225Con l’arrivo della primavera sull’emisfero boreale in India scoppia la stagione calda. Proprio in questo periodo dell’anno, fra la fine di Marzo e l’inizio di Aprile, le aree interne del sub-continente indiano cominciano a scaldarsi, risentendo del continuo soleggiamento diurno e della scarsa ventilazione nei bassi strati. Questo perché lungo le aree tropicali dell’emisfero boreale il sole comincia alzarsi sopra la linea dell’orizzonte e le giornate tendono ad allungarsi rispetto alla notte, garantendo un aumento del soleggiamento diurno. In questi giorni, a cavallo del Tropico del Cancro, il sole si avvicina allo “Zenit” (raggi solari perpendicolari sull’orizzonte durante le ore centrali del giorno), garantendo una prolungata insolazione diurna che fa impennare i termometri oltre la soglia dei +39°C +40°C.

INDIA-ENVIRONMENT-CLIMATE-POLLUTION-FILESLa presenza di masse d’aria molto secche nei bassi strati, unito all’intenso soleggiamento diurno e alla totale serenità dei cieli, contribuirà a far impennare ulteriormente le temperature in gran parte degli stati dell’India centro-meridionale, dove fra poche settimane si avvicinerà il periodo clou della stagione più calda dell’anno. Nei giorni scorsi in India sono stati misurati i primi over +40°C di questo 2015. In particolare nella giornata di ieri, picchi di oltre i +41°C all’ombra sono stati misurati in alcuni stati dell’India centro-meridionale, come l’Andhra Pradesh. Fra le temperature più elevate registrate nella giornata di ieri sul territorio indiano segnaliamo i +41.4°C di Barmer, subito seguiti a ruota dai +41.0°C di Jodhpur e i +40.9°C di Jaisalmer e i +40.6°C di Akola.

800px-India_78_40398E_20_74980NMa questi valori, non poi così eccezionalmente elevati, rappresentano solo l’antipasto, in vista dell’arrivo del mese di Maggio, quando la calura diverrà davvero asfissiante in buona parte degli stati dell’India centrale e settentrionale, con picchi capaci di oltrepassare il muro dei +48°C +49°C nell’India occidentale, lungo l’arido deserto del Rajasthan, la regione più bollente di tutto il sub-contente indiano, dove in passato è stata lambita la fatidica soglia dei +50°C all’ombra. Difatti, nelle prossime settimane, con l’ulteriore avanzata verso nord della “Cella di Hadley” che si posizionerà proprio sull’area indio-pakistana, sospingendo a nord della catena montuosa dell’Himalaya il ramo principale del “getto sub-tropicale” che proviene dall’Iran e dal Pakistan, la calura continuerà ad intensificarsi, soprattutto sugli stati meridionali e centrali, lì dove il sole comincerà ad avvicinarsi allo “Zenit” man mano che ci avviciniamo all’ultima decade di Aprile e al mese di Maggio.

india4_24hrRicordo che la primavera in India rappresenta la stagione più calda dell’anno che si conclude verso metà Giugno, allorquando si attende l’arrivo dell’umido “Monsone di SO” aspirato dalla profonda depressione termica (minimo barico al suolo fino a 995-994 hpa) che si viene a formare sulle pianure dell’India settentrionale, a seguito dell’intenso e costante surriscaldamento di quest’ultime.