India: i colori del Lathmar Holi festival [FOTO]

  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
/
MeteoWeb

La popolazione si riversa nelle strade, spruzzandosi addosso polveri e liquidi colorati

LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua

Iniziati i festeggiamenti per l’Holi, la Festa dei colori. Si celebra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, la vit­to­ria del Bene sul Male: la popolazione si riversa nelle strade, spruzzandosi addosso polveri e liquidi colorati.

Vicino al tempio di Krishna nel villaggio di Nandgaon, vicino Mathura, a circa 120 km da New Delhi, si celebra il Lathmar Holi, dove lathmar significa “picchiare con i bastoni”, i lathis. Secondo la tradizione Krishna ed i suoi parenti, partendo dal loro villaggio natale di Nandgaon, si sono recati nel villaggio vicino di Barsana, luogo di nascita della dea Radha, e si sarebbero presi gioco della dea delle sue gopi gettando su di loro delle polveri colorate. Le donne, infuriate dall’oltraggio, avrebbero reagito picchiandoli con dei bastoni di legno e costringendoli alla fuga.