Latte d’avena: una gustosa, economica e nutriente alternativa al latte vaccino

MeteoWeb

LATTE D'AVENAAttualmente sempre più persone sono intolleranti al latte di mucca o allergiche ad alcune sue componenti, cercando alternative naturali per sostituirlo. Il latte d’avena, che possiede ottime proprietà nutritive, rappresenta una sana ed economica alternativa al latte vaccino. Come altri tipi di latte vegetale, è ricco di zuccheri semplici che apportano immediatamente energia senza sovraccaricare il metabolismo, è facile da digerire, poco calorico (47-49 kcal per 100 grammi di prodotto), ha un limitato contenuto di grassi prevalentemente polinsaturi ed una quantità ridotta di proteine, contiene più carboidrati rispetto al latte vaccino.

LATTE D'AVENA 1Si tratta, per lo più, di carboidrati complessi ad assorbimento lento, per questo il latte d’avena è l’ideale da consumare quando si è a dieta, aumentando il senso di sazietà e svolgendo un effetto dimagrante. Inoltre, contiene vitamina E, vitamine del gruppo B e fibre che favoriscono la digestione, aiutano a ridurre il colesterolo cattivo e i trigliceridi nel sangue. Grazie al contenuto di una fibra solubile, il beta-glucano, questa bevanda migliora la flora intestinale, la peristalsi intestinale ed il funzionamento digestivo. Il latte d’avena è ottimo per chi soffre di diabete, di arteriosclerosi, riduce il rischio di malattie cardiache, contrasta il processo d’invecchiamento. Largamente usato nella dieta vegetariana e vegana, al posto o in aggiunta al latte di soia, ha proprietà diuretiche, tonificanti, rigeneranti, un gusto delicato e naturalmente dolce.

LATTE D'AVENA 2Come prepararlo in casa? Occorrono 100 grammi di avena decorticata (semi privati dell’involucro), 2 litri d’acqua e un pizzico di sale. Versate i semi in una ciotola capiente, ricopriteli con acqua fredda e lasciateli 4-5 ore in ammollo per ammorbidirli. Scolateli, sciacquateli sotto il getto d’acqua corrente e, ancora sgocciolanti, trasferiteli nel vaso del frullatore o in un mixer ad immersione. Riduceteli in poltiglia, versateli in una pentola, aggiungendoci il restante litro d’acqua assieme ad un pizzico di sale e, sul fornello a fiamma bassa, raggiungete l’ebollizione, facendo cuocere per 20 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Spento il fornello, lasciateli intiepidire, filtrate e recuperate il latte in una caraffa, aggiungendo a piacimento, un pizzico di cannella o, ad esempio, dei pezzettini di banana. In frigo, il latte d’avena può essere conservato per 2-3 giorni, ricordandosi di agitarlo bene prima di berlo.