Maltempo Abruzzo: 32 frane sotto stretto monitoraggio

MeteoWeb

“I repentini cambiamenti climatici non potranno non produrre purtroppo effetti negativi sul territorio e sullo stato dei dissesti”

frana-maltempo-stradaIn Abruzzo “abbiamo avuto 32 frane e alcune sono preoccupanti, oltre quelle di Villa Celiera (Pescara) e Civitella Casanova (Pescara) che stiamo monitorando quotidianamente”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente, Mario Mazzocca, parlando nel corso della firma, in Prefettura di Pescara, del documento di Protezione Civile sulle dighe, parlando delle emergenze legate in particolar modo ai cambiamenti climatici di fronte ai quali, ha sottolineato, occorre un piano ad hoc di adattamento. “C’e’ un dato di fatto incontrovertibile. I repentini cambiamenti climatici – ha spiegato Mazzocca – non potranno non produrre purtroppo effetti negativi sul territorio e sullo stato dei dissesti. In Abruzzo, lo sappiamo – ha proseguito – esiste una problematica di dissesto del territorio, ed e’ per questo che ho incontrato ad Avezzano (L’Aquila) il prefetto Gabrielli per condividere con lui e la Protezione Civile Nazionale una attivita’ per affrontare emergenze e anche per predisporre un piano di adattamento ai cambiamenti climatici”.