Pasqua: prove generali d’estate sulla Riviera romagnola

MeteoWeb

L’arenile è ancora da livellare e da ripulire dai materiali portati dalle onde, ma i bagnini si stanno rimboccando le maniche già da giorni

METEO PASQUA PASQUETTA 2014Prove generali d’estate, il prossimo week-end di Pasqua sulla Riviera romagnola, dove gli stabilimenti balneari saranno aperti ma non ancora a pieno regime. Bar e ristoranti in spiaggia pronti, dunque, ma sulla sabbia ombrelloni e lettini saranno posizionati, di fatto, solo dal 25 aprile. Molti i lavori da fare, dopo le mareggiate e il brutto tempo che ha flagellato la Riviera, nei mesi scorsi. L’arenile è ancora da livellare e da ripulire dai materiali portati dalle onde, ma i bagnini si stanno rimboccando le maniche già da giorni. “Quest’anno la Pasqua arriva un po’ presto – spiega all’Adnkronos Fausto Ravaglia, storico bagnino del Marano Beach di Riccione – e stiamo ancora preparando le strutture, ma un ombrellone e due lettini per chi vuole passare un paio d’ore al sole sono sempre disponibili”, generalmente a prezzo ribassato del 20-30% per i clienti occasionali e gratuitamente per gli affezionati che, magari, approfittano delle feste pasquali per andare a prenotare l’ombrellone per l’intera stagione. Al Marano Beach, però, come ogni anno sono già in serbo le novità dell’estate 2015, questa volta tutte legate alle opportunità del mondo 2.0. “Stiamo definendo – anticipa Ravaglia – un nuovo software che consentirà di prenotare ombrellone e lettini on line”. Si tratta in sostanza di un’app per smartphone e tablet “che consentirà di visualizzare la pianta della spiaggia, come quando si sceglie il posto a teatro, con i posti occupati in rosso e quelli liberi in verde. Così si potrà prenotare anche all’ultimo secondo, senza fare file alla cassa”. Quanto alle aspettative sulle presenze e gli affari della stagione estiva, “io sarei contento di fare i numeri dell’anno scorso” risponde Ravaglia che mostra dunque un certo realismo, senza farsi troppe illusioni. La passata stagione, infatti, il Marano Beach ha registrato un calo del fatturato di circa il 7%. Numeri che rispecchiano le difficoltà generali del momento, eppure i bagnini della Riviera non si arrendono, anzi, cercano di andare incontro alla ripresa, con nuove promozioni, offerte e servizi. Su tutto resta però l’incognita, non gestibile, del possibile maltempo che lo scorso anno ha accompagnato la stagione dei bagni, riducendo molto introiti e presenze. In Riviera, dunque, si lavora a testa bassa per ridipingere le cabine allagate dalle mareggiate dell’inverno, ma al contempo si lancia sempre un occhio al cielo, sperando che sul business della vacanza splenda il sole.