Previsioni Meteo: tempo instabile fino a venerdì, migliora nel weekend

MeteoWeb

A partire da sabato protagonista diventerà l’alta pressione

nuvole sole“Con l’arrivo dell’ultima perturbazione, la numero 6 del mese, si è aperta una fase di tempo perturbato durante la quale, tra oggi e venerdì, la pioggia bagnerà gran parte del Paese con fenomeni a tratti anche di forte intensità. A partire da sabato protagonista diventerà l’alta pressione che tornerà a lambire la nostra Penisola tenendo lontane le piovose correnti atlantiche: nel weekend e anche nei primi giorni della prossima settimana ci attendono quindi giornate tutto sommato buone, tra sole e nuvole, senza piogge e temperature in graduale e sensibile aumento, al punto che tra lunedì e martedì al Nordovest, regioni tirreniche e Sardegna si farà sentire addirittura un po’ di caldo fuori stagione”. Lo affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo.

Oggi al mattino molte nubi ovunque: piogge su quasi tutte le regioni a eccezione della Sicilia, con rovesci e temporali anche di forte intensità in Emilia, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia; neve sulle Alpi al di sopra di 1200-1500 metri. Nel pomeriggio qualche schiarita in Sicilia e regioni ioniche, ancora molte nubi altrove: piogge sparse su tutto il Centronord, Campania, Puglia e Sardegna, anche intense su Emilia, bassa Lombardia e Veneto. Al Centro rovesci tra bassa Toscana, Lazio e Umbria. Nevicate sulle Alpi oltre 1200-1600 metri. A fine giornata tendenza a esaurimento delle precipitazioni nelle regioni di Nordovest, con i fenomeni che si concentrano al Nordest, Toscana, Umbria e Lazio. Temperature massime in calo al Centronord. Il vortice di bassa pressione sarà centrato tra la Sardegna e il nord del Tirreno: avremo venti anche forti in rotazione antioraria, da nord in Liguria, da ovest sud-ovest su Canale di Sardegna e Tirreno, dI Scirocco nel resto del Sud con raffiche anche a 70-80 km/h sul medio e basso Adriatico (il Mare Adriatico e l’alto Ionio saranno anche molto agitati, con onde alte 4-6 metri).

Domani avremo ancora gli effetti residui della perturbazione. Il cielo sarà prevalentemente nuvoloso salvo qualche schiarita più probabile all’estremo Nordovest, medio e basso Adriatico e basso Tirreno. Piogge sin dal mattino in prevalenza deboli nel Triveneto (più insistenti invece sul Friuli Venezia Giulia), piogge residue su est e sud della Lombardia e sull’ Emilia Occidentale. Qualche debole pioggia sparsa anche in Toscana, Umbria e alto Lazio. Nel pomeriggio tendenza ad accentuazione dell’instabilità con isolati temporali lungo l’Appennino centro-settentrionale, zone interne del Centro adiacenti, con sconfinamenti verso la Romagna, l’est della Sardegna e la Sicilia. Tra sera notte si attenua l’instabilità al Centro e in Sicilia, mentre peggiora sensibilmente su Puglia centro-meridionale, Basilicata e Calabria con rovesci e qualche temporale. Venti in decisa attenuazione ma a tratti ancora abbastanza intesi di Scirocco su Adriatico e Ionio, con Maestrale su mare e Canale di Sardegna. Rialzo termico anche sensibile al Nord e sulla Penisola.

Venerdì la coda della perturbazione porterà il rischio di piogge residue al Sud. Al mattino soleggiato al Nordovest, con schiarite temporanee sul medio Tirreno e in Sardegna. Sul versante Adriatico e al Sud molto nuvoloso con una fascia di precipitazioni anche intense su Puglia, Basilicata, Calabria e gran parte della Sicilia. Avremo una zona di piogge sparse anche su Friuli, coste venete, Emilia orientale e Romagna fino alle Marche in scivolamento verso sud. Nel pomeriggio migliora al Nordest mentre al Centrosud avremo il rischio di pioggia su medio e basso Adriatico, Sud, Sicilia orientale, basso Lazio e zone interne della bassa Toscana. Rovesci più intensi su Puglia e Calabria. Tra sera e notte lento miglioramento con residua nuvolosità sull’Adriatico, ma ancora qualche pioggia su Salento, Basilicata, Calabria e nord Sicilia che saranno le ultime zone lasciate dalle piogge. Temperature in calo nei valori massimi su medio Adriatico e Sud, rialzi al Nordovest anche significativi grazie ai venti di Foehn. Venti settentrionali in Liguria, fino a forti su medio Adriatico e Maestrale sulle Isole. Dopo il passaggio di questa perturbazione, si prospetta l’arrivo di una fase di tempo decisamente più stabile.

Sabato avremo della nuvolosità residua all’estremo Sud con le ultime piogge, deboli e isolate, solo sul basso Ionio. Prevalenza di sole con cieli sereni o poco nuvolosi sole nel resto del Paese. Sarà ancora una giornata piuttosto ventosa al Centrosud per venti da nord. Anche domenica il tempo sarà stabile: una perturbazione attiva a nord delle Alpi lambirà il Nord e avremo solo qualche nube consistente sulle Alpi e una nuvolosità alta in transito alternata a momenti soleggiati. Soffierà il Maestrale su Salento, Sardegna e in Sicilia. Questa fase di tempo stabile garantita dalla presenza dell’alta pressione proseguirà anche nella prima parte della prossima settimana sia lunedì che martedì.