Salute: lo smog può rallentare lo sviluppo cognitivo dei bambini

MeteoWeb

smogLo smog potrebbe rallentare lo sviluppo cognitivo dei bambini: a rischio i piccoli che frequentano scuole situate in zone molto trafficate. Lo rivela una ricerca di Jordi Sunyer del Centro di Ricerca in Epidemiologia Ambientale a Barcellona. Pubblicato sulla rivista PLOS Medicine, lo studio ha coinvolto 2715 bimbi di 7-10 anni residenti nella citta’ spagnola che frequentavano scuole in diverse zone (in tutto sono stati considerati 39 plessi scolastici) con differenti livelli di inquinamento atmosferico ma tutte tra loro simili per livello socioeconomico di appartenenza. Per un intero anno i ricercatori hanno piu’ volte sottoposto i bimbi a una serie di test cognitivi per valutare lo sviluppo nel tempo di varie funzioni, ad esempio la memoria o l’attenzione. E’ emerso che a parita’ di tanti altri fattori che possono influenzare la velocita’ dello sviluppo cognitivo, i bimbi che frequentavano scuole site in zone piu’ inquinate presentano una crescita cognitiva piu’ lenta dei coetanei iscritti a scuole in zone meno inquinate. Ad esempio in 12 mesi di osservazione si registra un aumento del 7,4% della memoria di lavoro nei bimbi iscritti a scuole ‘piu’ inquinate’, contro un aumento dell’11,5% nello stesso arco di tempo in bimbi che frequentano scuole in zone meno inquinate. I risultati suggeriscono che il cervello in via di sviluppo del bambino potrebbe essere vulnerabile all’inquinamento da traffico non solo nei primissimi anni di vita ma anche ad un’eta’ relativamente piu’ tarda dell’infanzia.