Schianto aereo Germanwings al confine con l’Italia: contatti persi 20 minuti prima dell’incidente

MeteoWeb

La torre di controllo della località francese di Aix-en-Provence ha potuto parlare l’ultima volta con la cabina di pilotaggio alle 10.30

LaPresse/Action press
LaPresse/Action press

Il contatto con i piloti del volo Germanwings, schiantatosi ieri sulle Alpi francesi, è stato perso alle 10.31, circa 20 minuti prima dell’impatto con le montagne. Lo ha confermato oggi la ministra francese dei Trasporti, Ségolène Royal. La torre di controllo della località francese di Aix-en-Provence ha potuto parlare l’ultima volta con la cabina di pilotaggio alle 10.30, nel momento in cui l’Airbus A320 si trovava a 11.400 metri di altitudine. I controllori, ha spiegato Royal intervistata da radio Rmc, hanno indicato ai piloti di mantenere quel livello e hanno chiesto loro di rimettersi in contatto con la torre in un secondo momento. Su questo hanno ricevuto la conferma dalla cabina. Tuttavia, un minuto dopo, il velivolo ha iniziato a scendere senza autorizzazione e, secondo la ministra, i piloti non hanno più risposto alla chiamata dei controllori. Alle 10.40, l’aereo, a 2.000 metri di altitudine, è scomparso dai radar. Nove minuti dopo, gli elicotteri delle squadre di alta montagna della località di Jausiers si sono messi in cerca per capire cosa fosse successo. Alle ore 11.10 i dispositivi hanno rinvenuto i resti dell’aereo, schiantatosi contro il Massiccio dei Tre Vescovi, nel dipartimento delle Alpi dell’Alta provenza.