Scienza: domani in TV a “Scala Mercalli” si parla dei gradi della crisi ambientale

MeteoWeb

Scala Mercalli su Rai3 di Luca MercalliCicloni tropicali, nubifragi, alluvioni, ma anche siccità e ondate di calore. Sono questi gli eventi climatici estremi di cui sempre più spesso si sente parlare nei telegiornali. Ma cosa sono esattamente, e che rapporto hanno con il cambiamento climatico? Nella quarta puntata di Scala Mercalli, in onda domani alle 21.30 su Rai3, si parlerà proprio dell’intensificarsi degli eventi climatici estremi, fenomeni naturali che l’inquinamento causato dall’uomo ha reso più frequenti e violenti e sono sintomo della crisi ambientale odierna.  In Cina la mancanza di organizzazione ha trasformato una prevedibile inondazione in una vera e propria tragedia. Negli Stati Uniti invece la protezione civile americana raggiunge livelli di assoluta eccellenza. E in Italia com’è la situazione? Se ne parlerà con Daniela Pani, speleologa e funzionario della Protezione Civile della regione Sardegna. Il nostro Paese infatti è particolarmente fragile dal punto di vista idrogeologico, Luca Mercalli a Genova mostrerà il ruolo della cementificazione selvaggia nelle recenti alluvioni che hanno colpito il capoluogo ligure. E di uso e abuso del suolo si parlerà con Paolo Pileri, professore di pianificazione urbanistica al Politecnico di Milano. Come sempre Scala Mercalli metterà in luce anche le possibilità che la scienza e la tecnologia forniscono per affrontare il futuro nel migliore dei modi, si andrà quindi in Olanda, paese che più di ogni altro è minacciato dall’innalzamento dei mari per vedere come il piano Delta, in oltre 50 anni, sia stato sviluppato per mettere in sicurezza il paese. Un esempio di continuità e coerenza che non cambia a ogni cambio di governo.