Solar Impulse 2: pasti e snack speciali per l’equipaggio

MeteoWeb

Sviluppata una gamma di pasti e snack in grado di resistere alle estreme variazioni di temperatura e di condizioni climatiche

LaPresse/Xinhua
LaPresse/Xinhua

E’ decollato da pochi giorni Solar Impulse 2, il primo velivolo a compiere nei prossimi 5 mesi un giro intorno al mondo sfruttando come carburante solo l’energia solare. Nell’impresa c’e’ anche un pezzo dell’esperienza e della ricerca del Nestle’ Research Center, che ha fornito all’equipaggio il carburante piu’ prezioso di tutti: quello della giusta alimentazione, per consentire ai piloti di affrontare un record di questo tipo. “I cibi giusti e una corretta alimentazione – hanno commentato Bertrand Piccard e Andre’ Borschberg, i due piloti che stanno compiendo l’impresa – sono fondamentali per il successo della nostra missione e ci sosterranno nel lungo viaggio intorno alla Terra. Abbiamo beneficiato della competenze e dell’esperienza degli scienziati di Nestle’ Research Center che hanno sviluppato pasti completamente su misura per noi. Grazie alla stretta collaborazione con il team, sappiamo anche che il momento del pasto sara’ un piacere e ci fornira’ un po’ di ristoro in un contesto cosi’ estremo”. I ricercatori, in particolare, hanno sviluppato una gamma di pasti e snack in grado di resistere alle estreme variazioni di temperatura e di condizioni climatiche, e di fornire ai piloti il corretto apporto energetico e proteico per reggere le difficili condizioni fisiche. Il successo di un’impresa di questo tipo, commenta Amira Kassis del team di scienziati, “dipende da vari fattori: il packaging appropriato, lo stoccaggio delle scorte nel posto giusto e l’appagamento del gusto durante la loro avventura”. Nei prossimi mesi sara’ proprio la dottoressa Kassis a seguire l’aereo gestendo la dieta e la nutrizione dei piloti e assicurandosi che siano disponibili i quantitativi di cibo corretti.