Terremoto in Colombia: molta paura, danni ed evacuazioni [FOTO]

  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
  • LaPresse/XinHua
    LaPresse/XinHua
/
MeteoWeb

A Bogotà sono stati evacuati gli edifici alti nell’area del centro

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

In Colombia si è verificato un terremoto di magnitudo 6.6 della scala Richter nelle parti nordorientali del Paese. Lo riportano fonti locali. Il Servizio sismologico colombiano ha riferito che il sisma è avvenuto alle 15.57 ora locale, con l’epicentro a 7.4 chilometri di distanza da Mesa de los Santos, capitale del dipartimento di Santander. Secondo notizie iniziali nella zona due piloni dell’elettricità sono stati abbattuti dalla scossa. “Non ci sono notizie di vittime a seguito del terremoto di magnitudo 6.6 nella maggior parte della Colombia”, ha scritto sul suo sito internet il portale di notizie locale Caracol, aggiungendo che il sisma ha comunque causato “molta paura”. Il terremoto è stato avvertito anche a Bogotà, la capitale del Paese, e in altre regioni, incluse Bucaramanga, Medellin, Manizales, Costa Atlantica, l’intero dipartimento di Bocaya e la zona al confine con il Venezuela. A Bogotà sono stati evacuati gli edifici alti nell’area del centro. Le autorità stanno valutando la situazione per identificare possibili vittime o danni strutturali causati dal forte terremoto, che ha comportato l’interruzione del servizio di telefonia mobile a causa dell’alto numero di chiamate.