Allerta Meteo, arriva il nucleo più freddo: nevicate fin su livello del mare, ecco le zone più colpite [FOCUS e DETTAGLI]

  • Passo Lanciano a Pasquetta
    Passo Lanciano a Pasquetta
  • Rocca Caramanico a Pasquetta
    Rocca Caramanico a Pasquetta
/
MeteoWeb

Allerta Meteo: dopo il maltempo di Pasqua e Pasquetta e il primo calo termico, sta arrivando da nord/est il nucleo d’aria più gelido a tutte le quote. Ulteriore calo delle temperature e forte maltempo al centro/sud con nevicate fin sul livello del mare

allerta meteo neve

Pasqua e Pasquetta come Natale e San Silvestro, con maltempo, freddo e nevicate in molte località italiane. Le condizioni del tempo sono migliorate nella giornata di Pasquetta al nord, in Sardegna e nelle Regioni centrali tirreniche dopo un weekend pasquale di maltempo, ma ha continuato a fare decisamente freddo mentre al centro/sud oltre all’ulteriore calo termico, ha imperversato il maltempo con nevicate soprattutto su Abruzzo e Molise ma anche in Calabria, con quota neve in netto calo nel corso della giornata.

Le temperature massime di lunedì 6 aprile: valori invernali in tutt’Italia

Rocca Caramanico a Pasquetta
Rocca Caramanico a Pasquetta

Temperature tipicamente invernali oggi in tutt’Italia, molto basse al mattino e in serata, tiepide per qualche ora nella Sicilia meridionale e al nord/ovest ma comunque inferiori rispetto alle medie del periodo. Ecco le massime odierne nelle principali località: +18°C a Catania, +17°C a Cagliari, Siracusa e Agrigento, +16°C a Torino, Vercelli, Novara e Alessandria, +15°C a Palermo, Taranto, Mantova, Trento, Oristano, Massa, Caserta, Cremona, Pavia, Sassari, Savona, Aosta e Asti, +14°C a Milano, Napoli, Bologna, Genova, Messina, Parma, Modena, Monza, Bolzano, Crotone, Lucca, Ragusa, Grosseto, Reggio Emilia, Salerno, La Spezia, Pisa, Piacenza, Latina, Ferrara, Imperia, Trapani, Olbia, Brescia, Varese e Bergamo, +13°C a Firenze, Reggio Calabria, Ravenna, Rimini, Pordenone, Padova, Nuoro, Treviso, Trieste, Udine, Frosinone, Lecce, Lecco, Livorno, Gorizia, Verona, Vicenza, Cesena, Cuneo, Como, Caltanissetta, +12°C a Venezia, Bari, Siena, Prato, Cosenza, Matera, Pesaro, Pistoia, Brindisi, Catanzaro, Benevento e Ancona, +11°C a Pescara, Belluno, Foggia, Arezzo e Ascoli Piceno, +10°C a Viterbo e Avellino, +9°C ad Enna, +8°C a Perugia, +7°C a L’Aquila, +6°C a Campobasso, +5°C a Potenza.

Allerta Meteo: arriva il nucleo più freddo da nord/est, nevicate fin sul livello del mare al centro/sud

Immagine

Come ampiamente previsto nei giorni scorsi, il nucleo d’aria più freddo avrebbe raggiunto l’Italia tra martedì 7 e mercoledì 8, che saranno i giorni con le temperature più rigide di questo tardivo colpo di coda dell’inverno. L’ingresso del nucleo gelido è ormai imminente al nord/est, e nella notte raggiungerà il medio Adriatico. Le temperature diminuiranno ulteriormente e nella mattinata di domani, martedì 7 aprile appunto, la neve potrebbe raggiungere addirittura il livello del mare tra Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e zone interne di Toscana, Umbria, Lazio e Campania, per il fenomeno dello “sconfinamento appenninico”. Sarà un martedì post-pasquale di forte maltempo con venti impetuosi da nord/est (ci attendiamo raffiche di oltre 100km/h tra Toscana, Lazio e Campania) e forte maltempo nelle Regioni Adriatiche, in modo particolare Abruzzo e Molise ancora una volta le più colpite, ma anche Marche e Puglia. La neve cadrà abbondante con accumuli oltre i 200300 metri di quota sull’Appennino, ma soprattutto in mattinata si potranno verificare rovesci bianchi senza accumulo fin su coste e pianure proprio in queste Regioni.

Passo Lanciano a Pasquetta
Passo Lanciano a Pasquetta

La neve potrebbe fare la propria comparsa da Ancona a Foggia passando per Pescara, Termoli, Ascoli Piceno, Macerata, Teramo, Chieti, L’Aquila, Sulmona, Frosinone, Cassino, Rieti, Arezzo, Siena, Terni, Benevento, Avellino, Potenza, Matera, Isernia e forse persino Caserta. Non è da escludere qualche fiocco persino su Perugia e Viterbo. Nel corso della giornata il maltempo si estenderà infatti più verso il Sud, inglobando anche Campania, Basilicata e Puglia.

All’estremo Sud, in Calabria e Sicilia, sarà un martedì freddo e ventoso ma soleggiato: le condizioni del tempo peggioreranno mercoledì 8 quando questo nuovo nucleo gelido raggiungerà le zone più meridionali d’Italia, con piogge e temporali soprattutto nella Sicilia tirrenica. La quota neve sarà molto più bassa di oggi, e si assesterà sui 500 metri in Calabria e sui 600 metri in Sicilia, come nei giorni più freddi dell’inverno.

Giovedì mattina ancora freddo e gli ultimi fenomeni residui, poi temperature in aumento: da venerdì 10 tornerà l’anticiclone e nel weekend la Primavera ci mostrerà il suo volto più dolce, con clima mite, soleggiato e temperature in aumento fino a +25°C soprattutto nelle zone interne del centro/nord con temperature superiori alle medie del periodo come possiamo osservare nelle mappe a corredo dell’articolo.

Allerta Meteo, arriva il gelo: anomalie termiche pazzesche nei prossimi giorni [MAPPE]

Tutti gli aggiornamenti su https://www.meteoweb.eu/