Allerta Meteo, forti venti e temporali in arrivo: le previsioni dell’aeronautica militare per il weekend

/
MeteoWeb

Allerta Meteo: le mappe BOLAM e le previsioni dell’aeronautica militare per oggi e domani, forte maltempo al centro/nord

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: una perturbazione proveniente dall’Europa centrale tendera’ a valicare l’arco alpino in mattinata determinando condizioni di instabilita’ al nord e parte delle regioni centrali con riferimento particolare a quelle adriatiche.

Tempo Previsto fino alla mezzanotte di oggi. Nord: molte nubi con precipitazioni da isolate a sparse su Liguria centro-orientale, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige e settore alpino e prealpino della Lombardia, con qualche temporale tra mattino e primo pomeriggio su Veneto e Friuli: migliora, con schiarite sempre piu’ ampie, nel pomeriggio sul settore nord del Trentino-Alto Adige, in rapida estensione al resto della regione e, dal tardo pomeriggio e durante la sera, anche su Friuli e Veneto; nuvolosita’ variabile inizialmente innocua sul resto del nord ma con nubi in rapido generale aumento e prime precipitazioni gia’ nel corso della mattina sull’Emilia-Romagna: i fenomeni, anche a carattere temporalesco, interesseranno anche il resto della Lombardia dalla tarda mattinata/primo pomeriggio, il Piemonte e la Valle d’Aosta nel pomeriggio ed in serata e la Liguria di ponente in serata, con precipitazioni piu’ frequenti ed abbondanti nel pomeriggio sull’Emilia-Romagna ed in serata sul Piemonte occidentale.

v10m_004Centro e Sardegna: molte nubi sulla Toscana con isolate precipitazioni inizialmente sul settore nord ma che tenderanno ad interessare gran parte del settore appenninico e limitrofe aree interne tra la mattina ed il pomeriggio; prevalenti schiarite su Sardegna e Lazio salvo qualche nube in piu’ ma innocua al primo mattino: nubi in aumento durante le ore centrali sul Lazio, con addensamenti piu’ consistenti su aree interne e appenniniche del settore centro-settentrionale dove non si esclude qualche breve rovescio pomeridiano; poche nubi inizialmente sul resto del centro ma in rapida intensificazione: prime precipitazioni sulle Marche durante la mattinata, anche a carattere temporalesco, con fenomeni in estensione anche alle restanti regioni tra pomeriggio e sera e che saranno piu’ frequenti ed estesi su Marche e Abruzzo. Sud e Sicilia: scarsa nuvolosita’ al sud, al piu’ in forma di velature al mattino tra Sicilia e regioni del basso versante tirrenico: nubi piu’ consistenti interesseranno dal pomeriggio campania orientale, Molise e Puglia e potranno dar luogo a qualche rovescio o temporale su Molise e Puglia settentrionale dal tardo pomeriggio/sera. Temperature: massime in aumento su Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Lazio, Sardegna occidentale, Sicilia centro-meridionale, Puglia meridionale e settori jonici peninsulari, in calo sul resto del sud e sulle centro-settentrionali adriatiche, anche sensibile su Friuli-Venezia Giulia, Veneto ed Emilia-Romagna centro-orientale. Venti: deboli variabili al nord in generale rotazione dai quadranti orientali ed in intensificazione, con i rinforzi maggiori sulle regioni orientali e sulla Pianura Padana; deboli occidentali o meridionali sul resto d’Italia, con rinforzi da sud sul Salento fino la tarda mattina: generale rotazione dai quadranti settentrionali ad iniziare dalle regioni centrali dove dal pomeriggio ed in serata si avra’ anche una decisa intensificazione ad eccezione del Lazio. Mari: poco mossi stretto di Sicilia, mare e canale di Sardegna e alto Adriatico, con moto ondoso in aumento su quest’ultimo; molto mosso il basso Adriatico con moto ondoso in diminuzione; mossi i restanti mari, con moto ondoso in diminuzione sul Tirreno meridionale ed in aumento sul medio Adriatico.

v10m_010Le Previsioni Meteo per domani, domenica 19 aprile. Nord: ancora nubi e piogge sparse al primo mattino su Piemonte occidentale, fascia pedemontana lombarda e Liguria, con occasionali temporali su quest’ultima. Ad una cessazione delle piogge nel corso della mattina, seguira’ anche una tendenza alla dissipazione delle nubi nel pomeriggio, con cielo sereno o poco nuvoloso per la serata. Schiarite anche decise invece sul nord-est, con formazione di poche nubi a ridosso dei monti nelle ore centrali del giorno e successive nuove aperture. Velature e scarsa probbailita’ di piogge infine sull’Emilia Romagna, con qualche annuvolamento piu’ consistente nella prima parte della giornata a ridosso dei rilievi appenninici. Centro e Sardegna: nuvolosita’ variabile sulla Sardegna, con nubi piu’ compatte sul settore orientale dell’isola, dove potranno arrivare anche degli isolati rovesci. Nubi piu’ irregolari a coprire il cielo su gran parte del centro peninsulare, con qualche rovescio su Marche meridionali e Abruzzo nella mattinata. Nuvolosita’ che si fara’ piu’ compatta invece sul Lazio, sull’Umbria e nell’entroterra abruzzese, specialmente nel pomeriggio, con rovesci sparsi e isolati temporali che si protrarranno fino alla sera. Sud e Sicilia: una giornata con molta variabilita’ e con nubi che nella mattinata saranno piu’ diffuse e consistenti tra Puglia, Molise e Basilicata, mentre nel pomeriggio interesseranno piu’ direttamente Campania, Basilicata tirrenica e Calabria, dando luogo comunque a piogge ed isolati rovesci. Nuvolosita’ per lo piu’ medio alta invece sulla Sicilia, con annuvolamenti piu’ compatti a ridosso dei monti ma con scarsa probabilita’ di piogge. Temperature: minime in netta diminuzione su gran parte del Paese, con l’eccezione delle isole maggiori e della fascia tirrenica centro-meridionale; deciso calo generalizzato anche delle massime, sebbene con l’esclusione di Veneto e Friuli Venezia Giulia e ancora una volta della fascia tirrenica meridionale dove invece tenderanno ad aumentare. Venti: – ventilazione moderata mediamente proveniente dai quadranti orientali o settentrionali su tutto il territorio, con rinforzi piu’ decisi da nord sulla Liguria, da nord-est sulla Toscana, da est su Marche e Romagna e infine da nord-ovest su Puglia e Calabria ionica. Mari: mossi, localmente molto mossi l’Adriatico e lo Jonio; molto mosso il mar Ligure, ma con moto ondoso in rapida attenuazione; da poco mossi a mossi infine i mari attorno alla Sardegna e il Tirreno.