Allerta Meteo Pasqua e Pasquetta: tutti i dettagli e le previsioni da sabato 4 a martedì 7 aprile [FOCUS e MAPPE]

/
MeteoWeb

Allerta Meteo Pasqua e Pasquetta: le Previsioni dettagliate per i prossimi 4 giorni, forte maltempo prima al centro/nord e poi al centro/sud con temperature in picchiata

previsioni meteo pasqua weekendStanno iniziando a peggiorare le condizioni meteo sull’Italia, come ampiamente previsto: oggi abbiamo le prime avvisaglie del maltempo, senza precipitazioni significative ma con nubi sparse e temperature in calo soprattutto nelle Regioni Adriatiche. Rispetto al clima mite e soleggiato dei giorni scorsi, le temperature si mantengono ancora su valori consoni per il periodo ma comunque freschi, con massime di +19°C a Roma, Firenze, Salerno, Grosseto e Latina, le città più calde, e di +18°C a Napoli, Taranto, Reggio Calabria, Cagliari, Pisa e Olbia. Messina, Trapani, Frosinone, Crotone, Bolzano, Catania e Alghero non superano i +17°C, Milano, Palermo, Genova, Bologna, Brindisi, Lecce, Viterbo, Ferrara, Parma e Brescia i +16°C, Novara, Trieste, Verona, Treviso, Bergamo, Padova, Perugia e Piacenza i +15°C, Venezia, Bari, Ancona, Torino e Foggia i +14°C, Pescara, Termoli, Ravenna e Rimini i +13°C, Cuneo la più fredda con appena +11°C. Ovviamente è soltanto una prima avvisaglia del brusco peggioramento dei prossimi giorni, con temperature in picchiata e forte maltempo. Andiamo con ordine ed evidenziamo tutti i dettagli delle previsioni.

Previsioni Meteo per sabato 4 aprile 2015

previsioni meteo sabato 4 aprileNella giornata di sabato 4 aprile le condizioni del tempo peggioreranno in tutto il Paese, soprattutto nelle ore pomeridiane e serali. Le temperature continueranno a diminuire in tutte le Regioni. Sulle Alpi la quota neve si abbasserà fino ai 900 metri al nord/est e fino ai 1.300 metri al nord/ovest. I venti saranno sostenuti di scirocco a causa dell’attivazione del flusso pre-frontale rispetto al fronte freddo in arrivo da nord/est, con la contemporanea ciclogenesi mediterranea nel golfo di Genova. Attenzione al pomeriggio, quando il maltempo si intensificherà con piogge sparse in tutto il centro/nord e soprattutto tra Emilia Romagna, Toscana, Umbria, zone interne delle Marche, Lazio e Campania. La Regione più colpita sarà la Toscana, dove già in mattinata ci saranno le prime forti piogge soprattutto in Versilia. Nel pomeriggio/sera si formeranno violenti temporali che colpiranno tutta la Regione provocando violenti nubifragi con picchi di oltre 100150mm nelle zone costiere. Deboli piogge anche in Sardegna, Sicilia e Calabria meridionale, molte nubi ovunque.

Previsioni Meteo per Pasqua, domenica 5 aprile 2015

previsioni meteo pasqua domenica 5 aprileLa giornata di maltempo più intenso, esteso e diffuso di questo brusco peggioramento sarà proprio quella di Pasqua, domenica 5 aprile. Le temperature saranno in netto calo in tutto il Paese, addirittura in picchiata al nord con piogge sparse, nevicate fino ai 300 metri al nord/ovest e fino ai 500 metri al nord/est, ma anche sull’Appennino settentrionale a partire dai 700 metri di quota. Il maltempo più intenso colpirà il Centro/sud e in modo particolare Marche, Abruzzo e Molise nelle Regioni Adriatiche, Toscana, Lazio e Campania in quelle tirreniche, con quota neve tra 1.100 e 1.300 metri sull’Appennino centrale. Al Sud piogge sparse e forti temporali soprattutto tra Sicilia nord/orientale e Calabria meridionale, dove però la quota neve sarà ancora più elevata, intorno ai 1.700 metri in Calabria e 1.800 metri in Sicilia sull’Etna. Durante i temporali più forti potranno verificarsi intense grandinate e qualche tromba d’aria, con venti sostenuti e mari agitati.

Previsioni Meteo per Pasquetta, lunedì 6 aprile 2015

previsioni meteo pasquetta lunedì 6 aprileAl contrario di quanto si può consultare sulle imprecise previsioni meteo delle APP e in quelle superficiali delle TV, le condizioni meteo rimarranno instabili e perturbate anche nel giorno di Pasquetta. Soltanto al nord, nelle Regioni centrali Tirreniche e in Sardegna tornerà a splendere il sole, con l’eccezione dell’Emilia Romagna in cui il tempo resterà brutto, e dell’arco Alpino centro/orientale in cui nevicherà fin in pianura, o meglio nei fondovalle perchè in quella zona di pianura non ce n’è. La giornata di lunedì 6 sarà quella in cui si avvertiranno gli effetti del “colpo di coda” dell’inverno, perchè le temperature crolleranno in tutto il Paese portandosi su valori tipicamente invernali. Nonostante il bel tempo al nord e nelle Regioni centrali tirreniche, farà freddo e soffieranno forti venti di bora. Al centro/sud, e soprattutto nelle Regioni Adriatiche e nel basso Tirreno, insisterà il maltempo, forte in Puglia salentina al mattino e nella Calabria tirrenica, la zona più colpita dai temporali. La quota neve si abbasserà fino ai 300400 metri tra Romagna e Marche, fino ai 500 metri in Abruzzo, fino agli 800900 metri tra Campania e Puglia, fino ai 1.300 metri in Calabria e fino ai 1.400 metri in Sicilia, dove potrà esserci anche qualche schiarita soprattutto nelle zone meridionali dell’isola in modo particolare nelle ore pomeridiane, ma in un contesto generale di spiccata variabilità.

Previsioni Meteo per martedì 7 aprile 2015

previsioni meteo martedì 7 aprileIl maltempo non si esaurirà a Pasqua e Pasquetta: continuerà per gran parte della prossima settimana, soprattutto al centro/sud, con temperature in ulteriore calo. Farà molto freddo per tutta la settimana, fino al prossimo weekend, e tra martedì 7 e mercoledì 8 la neve scenderà a quote molto basse anche al centro/sud, dove nuclei gelidi provenienti dai Balcani alimenteranno fenomeni di instabilità. Martedì 7 aprile, infatti, la neve cadrà a partire dai 300 metri di quota su tutte le Regioni Adriatiche, dalla Romagna alla Puglia, e dai 600 metri di quota in Calabria. Nevicate in collina anche in Sicilia, oltre i 700 metri nelle zone settentrionali dell’isola, oltre gli 800 metri in quelle joniche e meridionali. Un colpo di coda dell’inverno “con i fiocchi”, quindi, esattamente a cavallo delle festività pasquali.