Anpci: i siti Unesco cuneesi irraggiungibili per le frane

MeteoWeb

“I turisti dell’Expo non potranno visitare i siti Unesco della Provincia di Cuneo perché le strade sono quasi tutte interrotte”

franeMolte colline comprese nei paesaggi riconosciuti dall’Unesco nel Cuneese sono difficilmente raggiungibili per le interruzioni stradali causate dal maltempo. Lo sostiene l’Anpci (Associazione nazionale Piccoli Comuni d’Italia) in una lettera aperta a proposito dell’Expo. “Abbiamo appreso – scrive la presidente nazionale Franca Biglio – che sono stati destinati 2 milioni e 685 mila euro per il camuffamento delle parti non finite dell’esposizione universale, auspichiamo che lo Stato a maggior ragione trovi le risorse necessarie per gli interventi indifferibili ed urgenti a garanzia delle pubblica incolumita’ e delle liberta’ di circolazione dei cittadini. I turisti dell’Expo – conclude Biglio – non potranno visitare i siti Unesco della Provincia di Cuneo perche’ le strade sono quasi tutte interrotte”.