Apple Watch: entusiamo a Tokyo per l’ultimo gadget

MeteoWeb

Non sono mancati episodi di colore, come alcuni fan che hanno indossato a mo’ di cappello gli Apple Watch fatti a mano con ritagli di cartone

Anche se non c’era la ressa delle grandi occasioni, a Tokyo, dove l’Apple Watch e’ stato oggi ufficialmente presentato, come prevedibile, i numerosi appassionati dei prodotti “cult” della Casa di Cupertino non hanno risparmiato il loro entusiasmo, specie per provare il modello in oro. Rispetto all’iPhone 6, le file e la ressa sono state ben inferiori, all’orario di apertura di questa mattina degli Apple Store di Tokyo (o Sapporo e Fukuoka) o in altri grandi negozi autorizzati, come Softbank di Shibuya: del resto l’orologio della Mela sara’ in vendita il 24 aprile, ma l’occasione della ‘presa diretta’ e’ stata sfruttata. Non sono mancati episodi di colore, come alcuni fan che hanno indossato a mo’ di cappello gli Apple Watch fatti a mano con ritagli di cartone durante la fila per provare quello vero. A Ginza e a Omotesando, due salotti dello shopping della capitale, e’ stato possibile prenotare “la sessione di prova ed, eventualmente, effettuare l’ordine.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

E’ leggero e di facile uso, almeno secondo il primo impatto”, ha riferito all’ANSA Yasuo Yamada, uno studente universitario, fuori dal negozio di Ginza. A Isetan, uno dei grandi magazzini di Shinjuku, e’ stato allestito uno speciale spazio per l’Apple Watch, con un massimo di 110 persone al giorno autorizzare a provarlo, nelle diverse versioni, fino a una mezz’ora massima complessiva: all’apertura c’era una fila di un’ottantina di persone. Atteso, in questo caso, il modello d’oro a 18 carati che sara’ in vendita tra gli 1,28 milioni e i 2,18 milioni di yen (10-17.000 euro). Il Giappone e’ stato tra i primi Paesi al mondo dove e’ stato presentato l’ultimo dispositivo della societa’ californiana, anche per la forte popolarita’ dei prodotti della Apple che, non a caso, aprira’ entro marzo 2017 un centro di ricerca e sviluppo a Yokohama, citta’ alle porte di Tokyo, su una area di una vecchia fabbrica della Panasonic.