Australia, il maltempo sferza Sydney: tre vittime

MeteoWeb

Da due giorni si registrano venti con una velocità di 135 chilometri orari e piogge torrenziali

Tre persone sono morte oggi nella regione di Sydney, la più grande città dell’Australia, sferzata dal maltempo: numerosi alberi sono stati sradicati da venti burrascosi e migliaia di case sono rimaste senza energia elettrica.
Le autorità locali hanno annunciato la chiusura del porto di Sydney per un periodo di almeno 48 ore. Da due giorni, in città si registrano venti con una velocità di 135 chilometri orari e piogge torrenziali. In particolare, nelle ultime 24 ore, secondo gli esperti sono caduti 119 millimetri di acqua, il livello più elevato dal 2002.
Più di 3.000 sono state le richieste di intervento e aiuto arrivare alle autorità locali.