Boom di allergie primaverili: alcuni pratici consigli per contrastarle

MeteoWeb

Arriva la Primavera e si scatenano le allergia più fastidiose: ecco alcune consigli utili per soffrirne il meno possibile

La primavera è il periodo cruciale per le allergie che mettono a dura prova la salute delle persone che ne soffrono. Ecco alcuni consigli per contrastarle: evitate prati, giardini, campi coltivati e terreni incolti; evitate, nel periodo critico, di andare a vivere in campagna, così come le gite nelle ore mattutine, in particolare nelle giornate di sole con vento e tempo secco o nelle fasi iniziali di un temporale. Per venire incontro alle esigenze dei soggetti allergici, esiste il Centro di monitoraggio pollini, a cura dell’Associazione Italiana di Aerobiologia, che rilascia settimanalmente un bollettino pollinico, facendo il punto della situazione di pollini nel territorio nazionale.

ALLERGIEEsso è consultabile su smartphone con l’apposita app. Scegliete le ferie preferibilmente nel periodo in cui i disturbi sono più forti, recandovi al mare o in montagna in quanto nelle medie altitudini le stesse piante liberano i pollini circa 1 mese più tardi rispetto alle pianure. In alternativa, passeggiate nel sottobosco. In auto, tenete i finestrini chiusi, accendendo, solo dopo aver verificato la pulizia dei filtri, i sistemi di condizionamento. Evitate di andare in giro in bici o in moto, evitate il più possibile lo smog e praticate sport in luoghi chiusi (es. palestre o piscine). Non tagliate l’erba del prato nel periodo di malessere ed indossate mascherine che coprono la bocca e il naso, cappelli con visiera e occhiali da sole. Importante, una volta rientrati in casa, farsi subito una doccia, lavando con cura il cuoio capelluto e cambiandosi i vestiti. 

ALLERGIE 2In casa, riducete al minimo le muffe che attecchiscono in luoghi bui e umidi, adottando piccoli accorgimenti per ridurre l’accumulo di umidità domestica: ad esempio, utilizzate deumidificatori, asciugate le pareti della doccia dopo il bagno, togliete subito gli indumenti bagnati dalla lavatrice. E’ consigliabile, inoltre, curare la manutenzione dell’arredamento, pulendo regolarmente le superfici in cui, con maggiore facilità, si depositano allergeni e acari; evitando l’accumulo di carta, usando i contenitori appositi per i rifiuti e prestate attenzione a che le grate dei condizionatori non siano ostruite.

ALLERGIE 3Fate in modo che cani e gatti domestici non si poggino su coperte e vestiti che usate di frequente, lavando il pelo, se possibile, una volta alla settimana per rimuovere gli allergeni depositati su di esso. Occhio anche agli scarafaggi: eliminate regolarmente i residui alimentari in cucina, utilizzando i contenitori ermetici per il cibo. Prestate attenzione ai disinfettanti, detergenti, sgrassatori e lucidi per superfici in quanto possono rilasciare nell’aria sostanze chimiche irritanti. Pertanto, dopo averli utilizzati, lasciate ventilare gli ambienti. Se siete soggetti allergici, cercate di evitare il più possibile tappeti, moquette e tende, ricettacolo di batteri e particelle.