Cernobyl, finanziati lavori per il nuovo “sarcofago” della centrale

A Londra la conferenza internazionale donatori

Una conferenza internazionale dei Paesi donatori svoltasi a Londra ha raccolto 180 milioni di euro necessari per finanziare la costruzione di un nuovo “sarcofago” e la centrale di Chernobyl, la cui precedente copertura è ormai gravemente inadeguata.
Il risultato permetterà di finanziare interamente il costo dei lavori, attualmente in corso: ai 180 milioni di euro – forniti per la maggior parte dall’Unione europea e dai Paesi membri del G7 – si aggiungono infatti anche i 350 milioni di euro stanziati nello scorso novembre dalla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo. L’opera avrebbe dovuto essere terminata a fine 2015 ma alcuni problemi tecnici hanno ritardato la fine dei lavori al 2017.
Gli ucraini hanno commemorato il 26 aprile scorso il 29esimo anniversario della catastrofe nucleare, deponendo corone di fiori e candele nei pressi del luogo in cui sorgeva la centrale.